Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Ambiente > L’Antartide si sta sciogliendo: ridotta di 6 volte rispetto a 40 anni fa

L’Antartide si sta sciogliendo: ridotta di 6 volte rispetto a 40 anni fa

Stampa
L’Antartide si sta sciogliendo: ridotta di 6 volte rispetto a 40 anni fa
Shutterstcok

Uno studio ha analizzato la perdita di ghiaccio antartico dal 1979 al 2017: negli ultimi anni il continente ha diminuito la propria massa di oltre 200 miliardi di tonnellate.

Un nuovo allarme, l'ennesimo, giunge dalla comunità scientifica: l'Antartide si sta sciogliendo molto più rapidamente di quanto avveniva solo pochi decenni fa.

A mostrarlo è uno studio di ricerca internazionale coordinato da Eric Rignot, scienziato dell'università della California e tra i massimi esperti nel campo dei ghiacci antartici (collabora anche con la Nasa).

Una situazione preoccupante

In questa ricerca, comparsa sull'autorevole rivista dellAccademia americana delle Scienze (Pnas), è stato analizzato il processo di scioglimento dei ghiacciai negli ultimi 38 anni, dal 1979 al 2017.

I dati sono stati raccolti tramite osservazioni satellitari, studio degli iceberg e campionamento diretto del ghiaccio - una tecnica chiamata carotaggio - e hanno interessato 18 regioni antartiche (comprendenti 176 banchise di ghiaccio) e le isole circostanti.

L'Antartide si sta sciogliendo
Se tutta l'Antartide si sciogliesse, gli oceani alzerebbero il loro livello di circa 57 metri!
Credits: Shutterstock

Gli scienziati hanno così potuto notare che mentre nell'arco temporale tra il 1979 e 1990, la perdita di ghiacci annua si aggirava intorno ai 40 miliardi di tonnellate, tra il 2009 e il 2017 tale cifra si è impennata fino a raggiungere quota 252 miliardi di tonnellate.

E purtroppo, secondo le stime, la tendenza è destinata ad aumentare.

Ma perché si tratta di un dato preoccupante?

Perché i ghiacci sciolti vanno ad ingrossare gli oceani, i quali stanno progressivamente innalzando il livello delle loro acque. Di questo passo la terraferma perderà svariati metri nel giro di un secolo, con gravi conseguenze per molte città che si trovano sulle coste.