Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Ambiente > Cos’è uno tsunami?

Cos’è uno tsunami?

Stampa
Cos’è uno tsunami?
Shutterstock

Gigantesche onde anomale che spazzano via qualunque cosa incontrino sul loro cammino: ecco cosa sono gli tsunami

Lo tsunami è un'onda anomala di dimensioni colossali, capace di spazzare via imbarcazioni, moli, ponti ed edifici. La sua potenza cresce esponenzialmente man mano che ci si avvicina alla costa ed è così devastante che in passato i popoli che ne venivano colpiti pensavano al castigo divino.

PERCHÈ QUESTO NOME? 

La parola "tsunami", ormai entrata nel linguaggio comune, proviene dalla lingua giapponese e vuol dire proprio "grande onda al porto". Le coste asiatiche sono particolarmente soggette a questo fenomeno e i media hanno iniziato ad utilizzare questo termine con frequenza dopo il grande maremoto dell'Oceano Indiano nel 2004.

Gli effetti di uno tsunami sono catastrofici. Nel 2004 lo Sri Laka venne messo in ginocchio da un'onda di proporzioni bibliche.
Credits: Shutterstock

COME NASCE UNO TSUNAMI?

A generare l'onda anomala può essere uno smottamento del terreno, un terremoto - che provoca una spinta verso l'alto in grado di muovere enormi masse d'acqua - o da poderosi fenomeni vulcanici, come nel caso dell'eruzione del vulcano Anak Krakatau che giorni fa ha ucciso più di 300 persone in Indonesia.

Una volta innescato, lo tsunami si sposta velocemente acquisendo sempre maggior altezza - può raggiungere diverse decine di metri, come un vero palazzo d'acqua - man mano che si riduce la profondità del fondale. La propagazione dell'onda può continuare anche per molti chilometri