Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > 10 curiosità sull’arcobaleno

10 curiosità sull’arcobaleno

Stampa

Non solo pentole d'oro in fondo all'arco colorato! Scopri 10 curiosità sull'arcobaleno, un fenomeno ottico che ci fa sgranare gli occhi ogni volta che lo vediamo!

1) L'arcobaleno non si forma facilmente a mezzogiorno. I momenti migliori sono il mattino e il tardo pomeriggio, perché la rifrazione della luce alla base del fenomeno si ha quando i raggi solari colpiscono le gocce d'acqua con un'inclinazione di circa 42 gradi.

2) Esistono gli arcobaleni notturni, generati dai raggi lunari invece che solari. Ma non sono visibili ad occhio nudo.

3) I famosi 7 colori dell'arcobaleno non sono 7. L'arcobaleno ha uno spettro di colori incredibile che non riusciamo a percepire con i nostri occhi.

4) L'arcobaleno è un fenomeno ottico dovuto ai raggi della luce sulle gocce d'acqua. Per questo "si sposta" e ognuno vedrà (per lo stesso motivo) un arcobaleno diverso, perché diversa sarà la nostra posizione sulla Terra.

5) Esistono anche arcobaleni orizzontali . Uno fu avvistato a Parigi ma non si tratta di magia. Si tratta di un arcobaleno come gli altri ma, semplicemente, con una particolare posizione rispetto al Sole, che in quel momento si trova molto alto nel cielo. Per questo ne vediamo solo la parte alta, orizzontale. La parte restante si trova al di sotto dell'orizzonte e  non la vediamo.

6) Esistono arcobaleni capovolti ma non sono dovuti alle gocce d'acqua, ma a cristalli di ghiaccio presenti nell'aria.

7) Essendo un fenomeno ottico non è possibile misurare la lunghezza di un arcobaleno.

8) Esistono arcobaleni doppi. Molto più rari sono quelli tripli o addirittura quadrupli.

 

9) La famosissima canzone Over the Rainbow è stata cantata per la prima volta da Dorothy (Judy Garland) nel film Il Mago di Oz di Vincente Minnelli nel 1939.

10) La leggenda vuole che i Leprecauni (dei folletti della tradizione celtica) siano i veri i custodi della leggendaria pentola d'oro che si trova alla fine dell'arcobaleno. Se un umano cattura un folletto quest'ultimo può ottenere la libertà a patto di esaudire immediatamente tre desideri di chi l'ha catturato. Un'altra variante delle leggenda vuole che il folletto, in cambio della libertà, sia costretto a confessare i luoghi in cui è sepolta la pentola d'oro o le numerose pignatte piene di monete che nasconde continuamente.

 

Conoscevate tutte queste curiosità sull'arcobaleno? Dite la vostra!