Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itComportamentoFesteCarnevaleBuon Pancake Day! Curiosità e ricetta originale da preparare per il Martedì Grasso

Buon Pancake Day! Curiosità e ricetta originale da preparare per il Martedì Grasso

Stampa
Buon Pancake Day! Curiosità e ricetta originale da preparare per il Martedì Grasso
Shutterstock

Il giorno del Martedì Grasso equivale al Pancake Day: ecco come nasce e come deliziare amici e parenti con la ricetta originale!

Forse non lo sai, ma tra le tante “giornate mondiali” che si festeggiano c’è anche il Pancake Day! Ebbene sì, la frittella più famosa delle colazioni anglosassoni ha una sua giornata dedicata, che cade nel giorno del Martedì Grasso, considerato la fine del carnevale e la vigilia del Mercoledì delle Ceneri. Ecco qualche curiosità e la ricetta originale del pancake da fare a casa per festeggiare il Martedì Grasso in maniera alternativa!

Che cos’è il Pancake Day e perché si celebra

Il Pancake Day, la giornata del pancake, è chiamato anche Shrove Tuesday (Martedì Grasso) oppure Pancake Tuesday (Martedì del Pancake): il suo giorno è quindi variabile, proprio come il periodo che precede la Pasqua in tutto il mondo. Nel 2024, il Martedì Grasso cade il 13 febbraio, giorno in cui termina anche il carnevale.

Perché si chiama Martedì Grasso

Per capire come mai il giorno prima del Mercoledì delle Ceneri si festeggia il Pancake Day è necessario fare un passo indietro e spiegare come mai si parla di Martedì Grasso: si chiama in questo modo nella tradizione cristiana proprio perché questo giorno segna la vigilia della Quaresima, che precede la Pasqua. La Quaresima è un periodo dell’anno in cui i credenti dovrebbero avere abitudini più moderate, praticare il digiuno o comunque rinunciare ai vizi, soprattutto alimentari. Da qui ti sarà facile intuire a cosa fa riferimento la parola “grasso”: proprio al fatto di togliersi ogni sfizio nell’ultimo giorno possibile, mangiando tante ghiottonerie! Nella tradizione anglosassone, quindi, si mangiano proprio i pancake, dolce per eccellenza.

In poche parole, ormai il Martedì Grasso in Gran Bretagna, in Irlanda e in altri paesi del Commonwealth equivale al Pancake Day!

Anche in Italia e in molti altri paesi il giorno prima della Quaresima equivale a una scorpacciata, secondo tradizione, di cibi ricchi e golosi: oggi questa usanza si è un po’ persa, ma in generale le chiacchiere – e tutti i nomi con cui si possono chiamare, tipo cenci, bugie, frappe, sossole, sfrappole… – si mangiavano proprio in questa giornata! Adesso che le tradizioni legate alla religione si sono un po’ perse, si mangiano sempre!

La scienza del pancake: ricetta originale

Aquila, la famosissima rivista inglese rivolta a ragazzi e ragazze, svela la ricetta originale del pancake. Anzi, la scienza del pancake! L’abbiamo ripresa e tradotta per te, così da poterli preparare in casa secondo la vera tradizione anglosassone.

Ricetta originale del pancake

Le ricette che arrivano dai paesi anglosassoni come Gran Bretagna e Stati Uniti hanno spesso unità di misura diverse, cioè gli ingredienti sono indicati in “tazze”. Li lasceremo così, come da tradizione. Realizzare questi golosi dolci sarà ancora più semplice!

Ecco gli ingredienti per preparare i pancake originali a casa:

  • 2 tazze di farina 00
  • 2 cucchiai di zucchero
  • ½ cucchiaino di sale
  • ½ cucchiaino di lievito per dolci
  • ½ cucchiaino di bicarbonato
  • 2 uova
  • 2 tazze di latticello (se non sai come si prepara il latticello, puoi sostituirlo mescolando 1 cucchiaio di succo di limone e una tazza di latte)
  • 3 cucchiai di burro sciolto

Preparazione dei pancake

Ora che hai tutti gli ingredienti, sei pronto a preparare i veri pancake. Non distrarti! Perché siano fatti “secondo la scienza” devi seguire tutti i passaggi con attenzione.

Unisci la farina, lo zucchero, il sale, il lievito e il bicarbonato in una ciotola capiente e mescola bene. In un’altra ciotola, mescola gli ingredienti liquidi: latticello (o la sua alternativa), uova e burro sciolto. Dopo averli amalgamati, uniscili agli ingredienti secchi usando una spatola per dolci. Non mescolare troppo, devi soltanto ottenere una crema abbastanza densa.

Scienza del pancake: come si prepara il latticello

Prima di proseguire con la ricetta, parliamo di scienza: se vuoi realizzare i veri pancake come da tradizione devi essere in grado di fare il latticello, senza servirti dell’alternativa. Questo perché il latticello contiene dei batteri innocui che si servono degli zuccheri per produrre acido lattico. Quando l’acido lattico entra in contatto col bicarbonato (che, come hai visto, è contenuto nella ricetta) vengono prodotte delle bolle o anidride carbonica. Queste bolle resteranno intrappolate dentro al pancake in modo da farli lievitare come si deve e renderli leggeri, soffici e alti! Vale la pena provare, no?

Una volta realizzato l’impasto, scalda una padella antiaderente e lascia sciogliere un po’ di burro sul fuoco. Quando è fuso (ma non bruciato!), versaci sopra un po’ di impasto, aiutandoti con un mestolo (che riempirai per un terzo) oppure con un cucchiaio (dovrai versare due cucchiai di impasto per fare un pancake).

Lascia cuocere a fuoco medio finché non si formano le bolle in superficie, a questo punto gira il tuo pancake usando una spatola. Aspetta un paio di minuti e procedi col prossimo pancake!

Puoi usare la ricetta originale dei pancake per festeggiare il Pancake Day all’inglese, o magari il giorno prima, per portarli a scuola in occasione del Martedì Grasso. Ma una volta che sarai esperto/a di pancake, potrai deliziare tutto l’anno famiglia, amici e chi vuoi tu con questi deliziosi dolcetti! E non dimenticarti di farcirli: la tradizione vuole che siano accompagnati da sciroppo d’acero, ma tu puoi metterci panna, cioccolato spalmabile, marmellata o anche mangiarli al naturale.

ULTIME NEWS
CATEGORY: 1