Donna Moderna
FocusJunior.it > Progetti scuola primaria > Laboratorio di Giornalismo di Focus Junior: redazione e giornale

Laboratorio di Giornalismo di Focus Junior: redazione e giornale

Stampa
Laboratorio di Giornalismo di Focus Junior: redazione e giornale
Shutterstock

Scoprite con i consigli di Focus Junior come fare il vostro giornalino di classe: in questo articolo parliamo dei membri della redazione del formato del giornale

  • La Redazione: com'è composta?
  • Il giornale: formato e pagine

Perché fare un giornalino di classe? In fondo, di giornali ce ne sono già tanti. Ma provare a farne uno, qualunque esso sia, aiuta a capire meglio le notizie che si leggono sui giornali e su Internet o si ascoltano alla radio e in tv. Non solo: fare il giornalista, qualunque sia il ruolo ricoperto (scrivente, grafico, fotografo, videomaker...), significa anche dare voce a chi non riesce a farsi sentire, denunciare le ingiustizie, mettere sotto torchio chi è più potente, smontare miti e false credenze, coltivare il proprio senso critico su tutto e tutti. Infine, fare un giornale vuol dire anche imparare a lavorare in un gruppo, dove ognuno ha il suo ruolo ma tutti sono importanti per la riuscita finale.

Ecco dunque i consigli di Focus Junior per cimentarsi nella realizzazione di un giornalino e sperimentare tutti questi aspetti!

LA REDAZIONE: COM'È COMPOSTA?

Innanzitutto per fare un giornale ci vuole una redazione, ossia un gruppo di lavoro in cui ognuno ha un ruolo ben preciso. La redazione è la squadra che lavora per consentire l'uscita del giornale, al quale tutti collaborano perché anche il lavoro più piccolo è importante e lascia un segno. Vediamo i ruoli principali della squadra e cosa fanno, in un classico giornale.

  • Direttore: è il responsabile dei contenuti del giornale, colui che ha l'ultima parola sugli argomenti da trattare e, di conseguenza, colui che ne ha la responsabilità.
  • Vicedirettore: è la figura più importante dopo il direttore e lo sostituisce quando non c'è. Questa carica esiste solo nei giornali più grandi e importanti.
  • Segretaria di redazione: si occupa di tutti gli aspetti organizzativi e amministrativi relativi alla produzione del giornale. A volte è anche segretaria di direzione, ossia l'assistente del direttore del giornale.
  • Art director: è il responsabile dell'impostazione grafica di tutto il giornale. È lui (o lei) che, in accordo con il direttore, decide come devono essere impaginati gli articoli.
  • Grafico: impagina le singole pagine secondo le indicazioni dell'art director e del direttore. Riceve il materiale necessario dal fotografo (le immagini), dall'illustratore (disegni e tabelle) e dal redattore (testo dell'articolo).
  • Caporedattore: il nome ne indica la funzione. Coordina il lavoro dei colleghi e verifica che tutto si svolga come pianificato e nei tempi concordati.
  • Redattore: è alle dipendenze del caporedattore. Propone, scrive e corregge gli articoli del giornale. In un giornale grande, i redattori possono essere decine.
  • Fotografo/videomaker: realizza le foto e i video che servono per il giornale. A volte lavora insieme all’inviato. Altre volte è l’inviato stesso a fare foto e video.
  • Inviato: è il giornalista che si reca sul posto dove accadono i fatti per raccogliere informazioni di prima mano e fare interviste. Può essere anche un fotografo o un video operatore.

Quella raccontata qui sopra è la struttura classica di un giornale professionale, come Focus Junior. In un giornalino scolastico alcune delle figure elencate possono essere raggruppate in una sola persona oppure non esserci: sta a voi decidere.

IL GIORNALE: FORMATO E PAGINE

Un giornale non è fatto di solo contenuto, deve avere anche una sua forma, chiamata “formato”, che lo distingua dagli altri. Il formato è la misura di base e altezza delle pagine. Dopo aver individuato e studiato i formati di alcune riviste campione, che vi piacciono, scegliete il vostro!

In linea di massima, però, per comodità potreste scegliere il formato chiamato A4 (ossia 21 x 29,7 cm), perché è il formato più comune accettato dalle stampanti e dalle fotocopiatrici. In alternativa potreste scegliere anche il formato A5 (14,8 x 21 cm), che misura esattamente la metà del formato A4.

In un giornale professionale il numero di pagine è sempre un multiplo di 8, per questioni legate alle macchine da stampa. Nel vostro giornalino scolastico potete variare questo numero, se occorre. Importantissimo è avere una periodicità regolare, per abituare i lettori ad aspettarsi il giornale a scadenze fisse. Una volta al mese può essere è una buona scelta.

LEGGETE ANCHE

Laboratorio di Giornalismo di Focus Junior: la riunione di redazione

Laboratorio di Giornalismo di Focus Junior: gli elementi del giornale

Laboratorio di Giornalismo di Focus Junior: come si scrive un articolo

Laboratorio di Giornalismo di Focus Junior: come fare un'intervista

Volete partecipare ai Laboratori di Giornalismo di Focus Junior? Iscrivetevi alla Focus Junior Academy!