Nostro Figlio

FocusJunior.it

FocusJunior.itNewsUna conchiglia? Macché! È un dente di megalodonte

Una conchiglia? Macché! È un dente di megalodonte

Stampa
Una conchiglia? Macché! È un dente di megalodonte
Social Peter Shelton

Un bambino inglese ha trovato sulla spiaggia un fossile vecchio di 20 milioni di anni, è il dente del più grande squalo mai esistito: il megalodonte

Un giorno Sammy stava cercando conchiglie e fossili assieme a suo papà Peter Shelton, sulla spiaggia di Bawdsey (Inghilterra), quando ha trovato un fossile incredibile: un dente, lungo 10 centimetri, appartenente a un megalodonte, il più grande squalo che sia mai esistito.

dente megalodonte

Un ritrovamento eccezionale

Papà Peter e Sammy non avevano mai visto un fossile del genere, sicuramente si trattava di qualcosa di “speciale” e così decidono di inviare le foto del fossile a Ben Garrod, un biologo evoluzionista dell'Università dell'East Anglia, nel Regno Unito.

Una scoperta molto interessante

Il professor Garrod ha confermato che si trattava proprio di un dente, precisamente di un megalodonte, Carcharocles megalodon, un parente preistorico degli squali. Lo scienziato ha inoltre detto che si è trattato di una scoperta interessantissima per due motivi: il primo perché il dente era molto ben conservato, il secondo, perché è una rarità trovarne sulle coste del Regno Unito.

dente megalodonte
Un'illustrazione di un megalodonte paragonato a uno squalo
Credits: Getty Images

Dei megalodonti abbiamo solo i denti

I denti sono gli unici resti fossili ritrovati del megalodonte, infatti il ​​suo nome scientifico significa "denti grandi". Secondo le ricostruzioni, il megalodonte era uno squalo lungo circa 16 metri, quasi tre volte più lungo dell'attuale squalo bianco, e che si è estinto 2,6 milioni di anni fa

Perchè i Megalodonti si sono estinti?

Le ipotesi sulla loro estinzione sono diverse, probabilmente per:

  • mancanza di cibo, non c’erano più prede a causa della glaciazione
  • non hanno adattato la temperatura corporea alle condizioni meteorologiche e probabilmente sono stati sostituiti dallo squalo bianco
  • vivevano nei mari tropicali e si nutrivano di pesci, tartarughe, balene o foche.
  • Per le loro caratteristiche è possibile che appartenessero alla famiglia dei lamniformi, squali che hanno temperature corporee più elevate rispetto ad altri squali; le uova dei lamniformi si schiudono nell'utero. Se i piccoli sono molto affamati mangiano le uova non ancora schiuse.

E chi ha mai visto un megalodonte?

Dal vero nessuno. Però sono state fatte diverse ricostruzioni della mascella di questo animale preistorico e se vi capita di passare per Alicante, in Spagna, fate un salto al Museo Paleontologico di Elche (MUPE), qui potete ammirare i denti di questo squalo trovati vicino alla città.

ULTIME NEWS