Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Una banana è più forte del razzismo

Una banana è più forte del razzismo

Stampa

Un gesto semplice, addentare una banana, ha fatto al razzismo, in un istante, più danni di tante parole lanciate a vuoto. Anche a noi di Focus Junior piacciono molto le banane.

Domenica scorsa, durante l'incontro di calcio Villareal – Barcelona , un tifoso del Villareal ha lanciato una banana verso il calciatore brasiliano Dani Alves .

 

Il campione, che stava per tirare un calcio d'angolo,  la raccoglie come se nulla fosse , ne mangia un pezzo e poi calcia la palla, ridicolizzando in un istante la stupida bravata del tifoso


Dopo poche ore molti altri calciatori, sportivi e uomini pubblici si sono fatti fotografare con una banana in mano per esprimere solidarietà ad Alves e condannare il gesto del tifoso e il razzismo  che esprime.

 

Noi di Focus Junior facciamo altrettanto con questa foto

Se vuoi fatti anche tu una foto con la banana e mandacela (clicca su "scrivi a veo") , la pubblicheremo!
Puoi spedirla anche con WhatsApp  o via mail a focusjunior@focusjunior.it
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”. Lo dice l'art. 3 della Costituzione della Repubblica italiana , che riprende lo stesso principio affermato nella Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti (del 1776) e nella Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino francese del 1789. Questi tre documenti non inventano nulla ma, molto semplicemente, certificano la realtà e ci ricordano che

 

Senza uguaglianza non c'è libertà!



Per la cronaca : il tifoso è stato identificato poche ore dopo il lancio, la sua squadra del cuore, il Villareal, gli ha annullato l'abbonamento e gli ha vietato per sempre l'ingresso allo stadio El Madrigal. Ben fatto .

 

Arianna, da Auronzo di Cadore (in provincia di Belluno), ci manda la sua interpretazione della banana antirazzismo. Eccola!

 

E voi, cari focusini, cosa ne pensate?