Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Un Bacio Experience: scuola e cinema si danno la mano per sconfiggere il bullismo!

Un Bacio Experience: scuola e cinema si danno la mano per sconfiggere il bullismo!

Stampa

Il progetto porterà 30.000 studenti di tutta Italia a visionare il film "Un bacio" di Ivan Cotroneo e a discuterne con i membri del cast, gli insegnanti e le associazioni che da anni si occupano di bullismo.

Nelle scuole italiane è già in azione Un Bacio Experience, il progetto promosso dal MIUR e Indigo Film in collaborazione con Titanus, Rai Cinema, Lucky Red e Agiscuola, supportate anche da importanti associazioni nazionali che da tempo si occupano di bullismo e di adolescenza.

 

Tutto parte dalla promozione del film "Un bacio" di Ivan Cotroneo, per poi cominciare un percorso fatto di dibattiti e confronti che unisce cinema e scuola dando agli studenti e insegnanti una grande opportunità di confronto sul tema del bullismo, un fenomeno quanto mai attuale che tocca da vicino una vasta percentuale degli adolescenti italiani.

Parole, immagini e idee per dire basta al bullismo!

Oltre 12.000 studenti sono già stati coinvolti in proiezioni organizzate nei cinema di 26 città con, a seguire, l’incontro con il regista, i giovani protagonisti e gli esperti delle associazioni partner per raccogliere le impressioni dei ragazzi, approfondire le tematiche del film (amore, violenza giovanile, insicurezze...) e portare in classe argomenti da elaborare per creare un contenuto originale intorno a una delle tre parole chiave del progetto: #bullismo, #amicizia, #futuro.

Tutti i contenuti prodotti verranno raccolti su un Social Media Wall, che verrà presentato alla fine del progetto, a febbraio 2017.

 

Le matinée itineranti proseguiranno fino al 31 gennaio 2017 e coinvolgeranno 30.000 studenti, in oltre 80 città sparse sul territorio nazionale: Roma, Bari, Palermo, Torino, Firenze, Milano, Trieste, Napoli, Matera, Modena, Forlì, Cuneo, Ragusa, Trento, Ancona, La Spezia, Udine, Locri, Poggibonsi, Pozzuoli, Spoltore e tante altre città ancora.

 

«Avere la possibilità di raccontare a così tanti ragazzi la storia di tre coetanei, parlare con loro, dopo il film e attraverso il film, di discriminazione e bullismo, di omofobia e inclusione, del pericolo della violenza e soprattutto dell'importanza di non avere paura, di non provare mai vergogna, mi rende felice e mi emoziona».

                                                                     Ivan Cotroneo. registe de "Un bacio"