Nostro Figlio
FocusJunior.it > News > Un anno di pandemia: come sono cambiati i ragazzi?

Un anno di pandemia: come sono cambiati i ragazzi?

Stampa
Un anno di pandemia: come sono cambiati i ragazzi?
Shutterstock

Più assonnati e litigiosi? Come sono cambiati i ragazzi dopo di restrizioni e difficoltà? Uno studio ha indagato...

Cosa è successo nella vostra vita e nella vostra testa in questo anno di didattica a distanza e di lockdown, lontani dagli amici e dai compagni di scuola? Una ricerca, presentata ieri, realizzata da “Laboratorio Adolescenza” ci racconta che vi siete buttati a capofitto nei social, avete dormito o troppo poco o troppo e avete litigato un po’ di più con mamma e papà.

Non so se confermate questa analisi ma secondo l’indagine fatta tra oltre 10.500 studenti tra i tredici e i diciannove anni, in 365 giorni sono aumentati i ragazzi con meno di undici anni che hanno un cellulare: se prima della pandemia erano trentacinque su cento a possederlo ora sono quasi quarantadue su cento studenti.
Chiaramente l’avete usato per la scuola, per comunicare con i vostri amici ma anche per TikTok: un anno fa solo il 28,7% andava su questo social ora siete il doppio. In realtà, come sapete, fino a tredici anni non i potrebbe usare ma tutti ce l’hanno comunque. C’è da dire che usate sempre meno Facebook (“roba per vecchi”).

S.OS. SONNO 

Durante quest’anno terribile avete cambiato anche il vostro modo di dormire e mangiare: è vero?
Gli esperti dicono che avete mangiato più del solito (52,6%) e in modo più disordinato (53,6%) ma soprattutto avete dormito male. Se nel 2019, il 28% dei ragazzi, affermava di andare a letto dopo le 23 (in periodo scolastico) oggi la percentuale è salita al 43% e supera il 63% tra gli studenti delle scuole superiori.
Il 43,4% ha affermato di aver sonnecchiato complessivamente meno del solito mentre il 35% di aver dormito di più. Il problema è stato la distribuzione delle ore di sonno: molte meno di notte e di più la mattina o nel corso della giornata.

RELAZIONI DIFFICOLTOSE?

C’è poi un’altra questione che sappiamo essere stata davvero problematica: i rapporti con i genitori sono diventati più conflittuali o critici e a soffrire di più sono risultate particolarmente le ragazze con il 28,3%. Anche le relazioni all’interno del gruppo dei compagni di classe hanno subito, sia pure in forma minore, un danno.

Prima del Covid, solo dieci su cento erano infelici delle loro amicizie ora siete un po’ di più: il 14%. Infine, sembra secondo questa ricerca che non vi piacete fisicamente: a dirlo è il 42,5%, più ragazze che ragazzi.

LA DAD

E la didattica a distanza? La volete ancora? La metà di voi ha detto che è più comoda e circa un quinto del campione la preferisce perché ha più autonomia nei tempi di studio.

Ma il giorno – si spera presto – in cui si riuscirà a tornare alla normalità che ne faremo della Dad? Il 40% degli studenti delle superiori e il 47% delle medie non ne vuole più sapere. Solo un 12% gradirebbe mantenere la scuola online.

Per prepararsi al nuovo anno potete consultare il calendario scolastico 2021/2022
ULTIME NEWS