Donna Moderna
FocusJunior.it > News > U.S.A: l’uragano Florence perde potenza ma continua a fare paura

U.S.A: l’uragano Florence perde potenza ma continua a fare paura

Stampa
U.S.A: l’uragano Florence perde potenza ma continua a fare paura
Ipa-agency

La tempesta che sta per abbattersi sulla costa sudorientale degli Stati Uniti è stata appena declassata a categoria 2, ma sul suo cammino incontrerà ben sei centrali nucleari

Nella stagione delle tempeste, dopo il tifone Jebi che ha spazzato il Giappone, ora è l'uragano Florence a far tremare gli Stati Uniti. L'arrivo dell'uragano è previsto tra oggi e domani e colpirà con violenza le coste sud-orientali degli States.

North e South Carolina, Georgia e Virgina hanno già annunciato lo stato d'emergenza, mentre lo stesso Presidente U.S.A Donald Trump ha esortato la popolazione a non prendere rischi e rispettare i piani di evacuazione, che coinvolgeranno circa un milione di civili.

In South Carolina ci si prepara all'uragano anche con un po' d'ironia. Questo cartello dice: "Siamo aperti. Voi siete benvenuti, Florence no."
Credits: Ipa-agency

Minore potenza ma pericolo costante

Nelle ultime ore l'uragano Florence è stato declassato da "fortissimo", categoria 4, a "moderato", categoria 2 sulla Scala Saffir-Simpson che misura l'intensità degli uragani, ma l'allerta non è affatto diminuita.

Oltre agli ingenti danni a cose e persone che una tempesta simile è comunque ancora in grado di arrecare infatti, a preoccupare sono le sei centrali nucleari che Florence incontrerà sul suo cammino.

L'uragano Florence visto dalla Stazione Spaziale Internazionale
Credits: Ipa-agency

I vertici della Duke Energy, la società che controlla tutte e 6 le centrali hanno già fatto sapere che gli impianti verrano spenti almeno due ore prima dell'arrivo dell'uragano, ma in questi casi le preoccupazioni non sono mai troppe, soprattutto dopo aver visto quanto accaduto a Fukushima nel 2011.

 

ULTIME NEWS