Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Treno che va… a cacca. Inquinamento addio!

Treno che va… a cacca. Inquinamento addio!

Stampa

Un treno alimentato dalla cacca e dal cibo di scarto molto presto sarà introdotto nelle ferroviarie britanniche per salvaguardare l’ambiente.

• Il treno BioUltra è sviluppato dagli ingegneri di Ultra Light Rail Partners
• Il treno è alimentato a... cacca
• Una sfida per salvaguardare l’ambiente
• l vagoni sono dotati di funzioni antivrus

Il treno più green del futuro si chiama BioUltra e sarà alimentato a biometano, un gas di cacca e scarti alimentari. Il progetto è realizzato da un team di ingegneri della Ultra Light Rail Partners ed è finanziato dal governo britannico per un totale di 60mila sterline. Un incentivo non indifferente visto che i motori diesel saranno banditi dal territorio britannico dal 2040. Insomma, una tecnologia eco che si rivela un grande aiuto per l’ambiente.

 

PUZZA?

Il treno è formato da un’innovativa locomotiva alimentata da un tipo di biocarburante (biometano) derivato da prodotti di scarto come residui di colture agricole, letame animale e rifiuti alimentari. Ma... puzza? Gli ingegneri assicurano che non si sentirà nessun  odore sgradevole. Sarà vero? Non ci resta che aspettare e provare.

COME FUNZIONA

Tutte queste sostanze (letame, cibo e prodotti di scarto agricoli) vengono scomposte da alcuni batteri speciali che le trasformeranno in gas. Questo gas è un combustibile alternativo più pulito.

QUANTO È GRANDE?

Ogni vagone trasporta fino a 120 passeggeri. In un’intervista, Beverley Nielsen, presidente di Ultra Light Rail Partners, afferma di essere consapevole del pochissimo tempo che si ha a disposizione per affrontare i problemi riguardo al cambiamento climatico, ma con questo innovativo progetto lei e il suo team sono pronti a fare la differenza per il bene del Pianeta.

CHE SFIDA!

La sfida più grande che gli ingegneri hanno affrontato è stata trovare un carburante che alimentasse il motore senza inquinare l’ambiente, come succede con l'anidride carbonica e le altre emissioni nocive. Infatti, il biometano, convertito in energia elettrica caricherà le batterie del treno azionando i motori della locomotiva.

 

QUINTALI DI CACCA

E, nel Regno Unito, non è difficile produrre il biometano perché non c’è carenza di cacca: ogni anno vengono prodotti circa 90 milioni di tonnellate di letame animale. Il piano di circolazione dei trasporti britannici prevede che il treno BioUltra circolerà sia nei luoghi urbani sia extraurbani, creando una rete di trasporto pubblico pulito, economico e sicuro.

ANTIVIRUS

Inoltre, sulla scia della pandemia da Covid, il nuovo treno presenterà caratteristiche sanitarie innovative come illuminazione UV, superfici in rame che uccidono i virus, divisori in plastica e un sistema di filtraggio dell'aria "intelligente". Pronti a partire?