Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Svegliarsi per usare i social disturba il riposo e ci rende infelici!

Svegliarsi per usare i social disturba il riposo e ci rende infelici!

Stampa

Un ragazzo su cinque si sveglia di notte per rispondere in chat o controllare il proprio profilo social. A dirlo è uno studio inglese che mette anche in relazione la qualità del sonno con la felicità dell'individuo!

Vi siete mai accorti che utilizzare uno smartphone, un tablet o qualsiasi apparecchio dotato di schermo luminoso prima di andare a dormire vi disturba il sonno?

 

Questo accade in parte perché le luci provenienti dallo schermo stimolano troppo la nostra vista e ci scombinano il ritmo di sonno-veglia, in parte perché molti giovani sono assillati dalla propria reputazione social e devono controllare ogni minuto eventuali messaggi o post sulla propria bacheca.

 

I ricercatori del WISERD (Wales Institute of Social Economic Research, Data and methods), in collaborazione con l'Università di Cardiff, hanno approfondito questa tendenza nell'ambito di uno studio apparso sul Journal of Youth Studies riguardante il sonno dei teenager.

Pixabay
Social, sonno e qualità della vita

Per raccogliere i dati sono stati coinvolti più di 900 ragazzi tra i 12 e i 15 anni ed è stato proposto loro un questionario con domande mirate inerenti alle loro abitudini in fatto di riposo (a che ora si va a letto? a che ora ci si sveglia? Ti svegli spesso o dormi fino al mattino? ecc...). In un secondo momento sono state poi poste domande riguardo le attività scolastiche, le loro amicizie e la felicità in generale.

 

Si è scoperto così che 1 teenager su 5 è solito svegliarsi nel cuore della notte per usare i Social Network, cosa che in molti casi ha portato a risposte negative anche riguardo altri aspetti della propria routine.

Chi ha affermato di dormire poco o di non svegliarsi ad orari regolari infatti, spesso dichiarava anche di sentirsi stanco a scuola e di non essere molto felice. 

 

«La nostra ricerca mostra un piccolo ma significativo numero di ragazzi che dicono di sentirsi spesso stanchi a scuola, e questi sono poi gli stessi che mostrano i livelli più bassi di benessere - ha spiegato la firma principale dello studio Sally Power - Un giovane su cinque si sveglia di notte e più di un terzo si alza almeno una volta alla settimana per controllare i propri messaggi. Sembra che l'uso dei Social stia invadendo il sacro momento del riposo»

 

Chi riposa poco, insomma, è poco felice, anche se per avere l'effettiva conferma della scienza, serviranno altri studi più approfonditi. Nel dubbio per, spegnete gli smartphone e fatevi una bella dormita!