Nostro Figlio

FocusJunior.it

FocusJunior.itNewsLibriConsigli di lettura: Siamo come scintille

Consigli di lettura: Siamo come scintille

Stampa
Consigli di lettura: Siamo come scintille

La poesia come salvezza: è questo che ispira “Siamo come scintille”, il nuovo libro di Luigi Garlando edito da Rizzoli che parla di adolescenza, social network, poesia e letteratura, provando ad avvicinare le generazioni più giovani usando la loro stessa lingua.

La poesia è ormai soltanto materia scolastica: sono pochi i giovani che ne sono incuriositi e affascinati. “Siamo come scintille”, l’ultimo libro di Luigi Garlando edito da Rizzoli, ha proprio l’ambizioso obiettivo di avvicinare gli adolescenti alla composizione poetica, con una storia che mescola vecchi e nuovi linguaggi.

Scià, giovane instapoet

“Siamo come scintille” racconta la storia di Scià, un’adolescente che riesce a diventare influencer grazie alla sua attività di instapoet: ogni giorno colleziona follower (è arrivata ormai a due milioni) grazie ai versi che pubblica su Instagram. Scià è una ragazza come tante altre, e nonostante il grande successo sui social non va tanto bene a scuola e soffre di ansia, come molti suoi coetanei. Quando arriva il momento di pubblicare un suo libro, ha bisogno di un ghost writer, cioè di qualcuno che scriva per lei: ecco che entra in scena Gregorio, uno scrittore che ha pubblicato un solo romanzo di grande successo, diffidente nei confronti della ragazza.

Tra i due nasce però una relazione profonda, che mette a nudo – e a confronto – adolescenza ed età adulta in un periodo storico tanto particolare.

La poesia come speranza

La poesia diventa quindi una forma di speranza per gli adolescenti di oggi, che arrivano da un periodo durissimo e hanno bisogno di ritrovarsi attraverso un linguaggio che sia loro vicino, comprensibile, ma anche fatto di bellezza. Il successo di Scià fa storcere il naso a un uomo ormai adulto, che non sa niente di social e ritiene che la letteratura sia ben altro. Come trovare un punto d’incontro tra due generazioni tanto diverse, soprattutto in un momento così complesso, dopo una pandemia e con una crisi climatica in corso?

Garlando riesce, attraverso il fil rouge dei poemi, a tenere unite due generazioni e a mettere per iscritto le paure dell’una e dell’altra, ma anche tutto quel che hanno da imparare se, come Scià e Gregorio, riescono a incontrarsi e ascoltarsi. La poesia, oltre che bellezza, diviene quindi salvezza, ma lo fa col linguaggio dei ragazzi.

Se ti stai chiedendo se abbia senso leggere e scrivere poesie oggi, trovi la risposta qui.

Per saperne di più su Siamo come scintille di Garlando clicca qui.

ULTIME NEWS