Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Storia > Personaggi storici > Ruth Pfau: chi è la donna cui Google ha dedicato un doodle?

Ruth Pfau: chi è la donna cui Google ha dedicato un doodle?

Stampa
Ruth Pfau: chi è la donna cui Google ha dedicato un doodle?
Ipa-agency

Oggi ricade il novantesimo anniversario dalla nascita di Ruth Pfau, la "Madre Teresa del Pakistan" che con i suoi centri per la cura della lebbra salvò la vita a migliaia di persone.

Il 9 settembre 2019 Google e il mondo intero hanno omaggiato l'anniversario della nascita di Ruth Pfau, medico di origine tedesca che per oltre 50 anni dedicò la propria vita agli altri, recandosi tra i malati del Pakstan per curare i malati di lebbra.

UNA VITA STRAORDINARIA

Nata nel 1929 a Lipsia da una famiglia protestante, Ruth vide la propria adolescenza turbata dall'inferno della Seconda Guerra Mondiale.

Quando dopo il crollo del Terzo Reich i sovietici presero possesso della Germania Est, Ruth e la sua famiglia scapparono ad Ovest. Lì la ragazza scelse d'intraprendere la carriera medica e cominciò a frequentare gli studi universitari.

In questo periodo però un incontro cambiò per sempre la vita di Ruth Pfau: negli anni '50 infatti conobbe una donna scampata agli orrori dei campi di sterminio nazisti e i racconti di quella terribile esperienza la spinsero a cambiare la rotta della propria esistenza. Nel 1953 si convertì così al cattolicesimo e decise di dedicarsi completamente al prossimo.

Il 1957 fu poi l'anno in cui la "nuova" Ruth fece il proprio ingresso nella Società delle figlie del Cuore di Maria, un'ordine di suore dedita all'educazione dei giovani e che la mise in contatto con le realtà più estreme di India e Pakistan, dove ancora oggi povertà, ignoranza e malattie affliggono milioni di persone.

LA MISSIONE 

Proprio in Paksitan Pfau toccò con mano la piaga della lebbra, un vero flagello di quelle zone. Così, dagli inizi degli anni '60, la suora si stabilì a Karachi - la città più popolosa del Paese - e iniziò a organizzare centri e fondazioni che in pochissimo tempo divennero veri punti di riferimento per i malati di tutto il Pakistan (e non solo).

Grazie al suo lavoro, decina di migliaia di persone ebbero salva la vita e nel 1979 il Governo pakistano le affidò l'incarico di Consigliere federale in Lebbra per il Ministero della sanità, una carica autorevole che le permise di espandere il suo operato anche agli angoli più remoti dello stato. Fu proprio grazie a questa nuova rete di strutture mediche che nel 1996 il Pakistan divenne il primo Paese d'Asia a porre sotto controllo la piaga della lebbra!

Intanto nel 1988 Ruth Pfau era diventata cittadina pakistana come riconoscimento per i suoi servizi. Non una cosa da poco, soprattutto per una suora che agiva in un Paese a maggioranza islamica.

Si spense il 10 agosto 2017 e la sua dipartita venne omaggiato da funerali di stato.

Ruth Pfau