Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Rapporto Unicef | Al mondo ci sono 50 milioni di bambini migranti

Rapporto Unicef | Al mondo ci sono 50 milioni di bambini migranti

Stampa

Unicef, l'organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa del benessere dei bambini ha pubblicato “Sradicati, la crescente crisi dei bambini migranti e rifugiati” il nuovo rapporto sulla condizione dei bambini nel mondo.

Si intitola “Sradicati, la crescente crisi dei bambini migranti e rifugiati” ed è il nuovissimo rapporto Unicef dedicato... ai guai dei bambini migranti.

Nel mondo ci sono circa 50 milioni di bambini migranti. Che cioè lasciano il loro Paese per fuggire da guerra e carestie. E non sempre lo fanno accompagnati dai loro genitori: lo scorso anno, in 78 nazioni, più di 100mila bimbi soli hanno chiesto asilo, il triplo rispetto a due anni fa.

Ventotto milioni di questi bimbi fuggono a causa di conflitti che sono piovuti loro sulla testa per via della stupidità dei grandi. Gli altri milioni lo fanno sperando in un futuro migliore e sicuro. Pensate: nel 2015 quasi la metà di tutti i bambini che hanno chiesto protezione alle Nazioni Unite, venivano da nazioni in guerra quali la Siria e l’Afghanistan.

Pixabay

La cosa assurda è che spesso, una volta lasciato il loro Paese, nei luoghi di arrivo o in cui passano rischiano altrettanto, sono vittime di discriminazione e di xenofobia (è l'odio per gli stranieri).

 

Pensate: in Libano (una piccola nazione del Medio Oriente) quasi 1 persona su 5 è un rifugiato. Nel Regno Unito appena 1 persona su 530 è un rifugiato. Per non parlare degli Stati Uniti, dove i rifugiati sono appena 1 ogni 1.200 abitanti.

Pixabay

Dopo aver fotografato il problema, il rapporto “Sradicati” dell'Unicerf indica anche alcune soluzioni. Eccole:

- Proteggere da violenze e sfruttamento i bambini rifugiati e migranti, specialmente quelli soli
- Tenere unite le famiglie per proteggere i bambini e poterli riconoscere legalmente
- Dare ai bambini rifugiati e migranti possibilità di imparare (ossia di studiare) e dar loro l'accesso ai servizi sanitari pubblici
- Non imprigionare i bambini che hanno chiesto asilo o che transitano in un Paese ma usare diverse soluzioni di accoglienza
- Agire sulle cause delle migrazioni di massa, combattere la xenofobia, la discriminazione e l'emarginazione.

Che ne dite, focusini, non vi pare un rapporto molto preoccupante?