Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Premio Strega Ragazzi e Ragazze: i vincitori del 2016

Premio Strega Ragazzi e Ragazze: i vincitori del 2016

Stampa

Sono Susanna Tamaro e Chiara Carminati le vincitriti della prima edizione del Premio Strega Ragazzi e Ragazze.

Amanti della lettura, drizzate le orecchie e aguzzate la vista. Il primo Premio Strega ragazzi ha i suoi vincitori: sono Susanna Tamaro e Chiara Carminati.
Il libro Salta, Bart! (Giunti) di Susanna Tamaro per la categoria +6 (rivolta dunque alla fascia di lettori dai 6 ai 10 anni) ha vinto con 11 voti.
Fuori fuoco (Bompiani) di Chiara Carminati, per la categoria +11 (rivolta alla fascia dagli 11 ai 15 anni) è salito sul podio invece con 88 voti.
Questi due sono stati i libri più votati da una giuria "popolare" (se così la possiamo definire) composta da lettrici e lettori fra i 6 e i 15 anni , provenienti da cinquanta scuole primarie e secondarie in tutta Italia e suddivise in modo equo tra le due fasce d’età. Le votazioni sono avvenute online.

 

Che cosa si vince?

In che cosa consiste questo premio, alla sua prima edizione? Si vince una targa, un assegno da 5mila euro e un pacco di cioccolatini Strega.

 

Di che cosa parlano i due libri...

Salta, Bart!
Bart ha dieci anni, è intelligente e vive in un futuro tecnologico forse non troppo remoto, dove ogni fase della giornata è regolata dalle macchine. E' sempre solo: vede i genitori lontani per lavoro solo attraverso uno schermo e l'unico contatto che gli trasmette un po' di calore è quello del suo orsetto Kapok. Ma ben presto anche questo conforto gli viene sottratto dalla madre, che lo giudica una distrazione inutile. Per il piccolo Bart le giornate scorrono sempre uguali. Ma l'incontro con una buffa gallina  in cerca di libertà lo scaraventa in un'avventura incredibile...

 

Fuori fuoco invece...
Jolanda, tredici anni nell'estate del 1914, non ci mette molto a capire e subire le conseguenze di un conflitto che allontana gli uomini da casa e lascia le donne sole. Lei e la sorellina, sconvolte dai bombardamenti, vengono separate dalla mamma. Iniziano così un viaggio per la campagna alla ricerca di una nonna che non sapevano nemmeno esistesse. Un modo per parlare di guerra dal punto di vista di chi non la fa. 
Fonte:  Premio Strega
di Luisa Perego

 

ULTIME NEWS