Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Perché le dita ‘scrocchiano’? Un modello matematico svela il mistero!

Perché le dita ‘scrocchiano’? Un modello matematico svela il mistero!

Stampa

Due ricercatori del Politecnico di Losanna hanno elaborato un complesso modello matematico per trovare l'origine del suono che provochiamo quando ci schiacciamo le nocche tra le dita. Qual è dunque la causa dello 'scrocchio'? te lo diciamo noi!

Cosa provoca il caratteristico suono dello 'scrocchio' delle dita?



 



Può sembrare una questione di poco conto, eppure la scienza ha dibattuto per decenni sull'effettiva origine di quel rumore che per qualcuno risulta davvero insopportabile.



Ora però sembra che la risposta sia stata trovata!


In un articolo comparso su Scientific Reports, due scienziati del Politecnico di Losanna hanno mostrato come  il tanto discusso 'scrocchio' venga causato dallo scoppio delle microscopiche bolle presenti nel fluido delle articolazioni della mano.



 



Per giungere a simile conclusione, i ricercatori Chandran Suja e Abdul Bakarat hanno ricreato una rappresentazione geometrica dell'articolazione per poi combinarla con tante equazioni differenti in modo da simulare lo scricchiolio delle ossa.



Ipa-agency


Così facendo ci si è accorti che le variazioni di pressione nel fluido dell'articolazione provocano lo scoppio di tante piccolissime bollicine che poi provocano il rumore.



 



In realtà, già 40 anni fa qualcuno aveva ipotizzato che all'origine dello scorcchio potessero esserci le bolle esplose del fluido, ma la teoria era stata abbandonata perché studi successivi dimostrarono come in realtà le bolle continuassero ad essere presenti anche dopo lo schiocco.



 



Il modello matematico di Suja e Bakarat però risolve anche questo equivoco: infatti lo scrocchio è causato solo da alcune bolle che esplodono. Le altre restano al loro posto!