Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Perché i libri e i film polizieschi si chiamano gialli?

Perché i libri e i film polizieschi si chiamano gialli?

Stampa

Che bel giallo! In realtà "giallo" può indicare qualsiasi cosa di questo colore, ma capiamo subito che ci si riferisce a un film o a un libro di genere poliziesco. Perché?

I libri gialli si chiamano così da quando la casa editrice Arnoldo Mondadori, nel 1929, pubblicò una collana di libri polizieschi che avevano come copertina questo colore. I vostri nonni se lo ricorderanno ancora, anzi: ne avranno sicuramente qualcuno nelle librerie.

Gli elementi che ci devono essere, per forza, in un libro "giallo" sono il delitto, l'indagine e la soluzione del delitto.

I personaggi principali del "giallo" sono: la vittima, il colpevole e il detective.



 



Il primo giallo della storia

 





Il primo giallo pubblicato in questa collana fu La strana morte del signor Benson di S.S. Vandine,  novant'anni fa. I gialli erano venduti, oltre che in libreria, anche in edicola, e avevano la copertina di un giallo vivo proprio per renderli visibili tra tutte le riviste 



 



Il primo poliziesco



I romanzi che parlavano di un delitto e la conseguente indagine si chiamavano polizieschi. Il primo testo poliziesco della storia ufficialmente è “I delitti della Rue Morgue” scritto da Edgar Allan Poe nel 1841, dove il protagonista Auguste Dupine è il primo detective della letteratura. 



 



Come deve essere un romanzo per essere "giallo"

Al centro della storia deve esserci un mistero, o un delitto; un luogo preciso, tipo il treno di Assassinio sull'Orient Express di Agatha Christie; il movente del delitto, cioè il motivo per cui è stato compiuto, e l'alibi dei sospettati e la risoluzione del caso.





L'indagine

L'indagine, che muove la trama fino alla fine, può essere:



1. deduttiva, tipo quella di Sherlock Holmes, il detective scozzese creato da Arthur Conan Doyle dove è l'investigatore a dedurre la verità finale risolvendo degli enigmi;



2. risolta mano a mano da imprevisti o da rivelazioni inaspettate;



3. induttiva come quella del commissario Montalbano, dove sono i personaggi, nel corso della storia, a rivelare la verità.



Come si chiamano i polizieschi negli altri paesi? 

In America Hard boiled, che vuol dire "bollito", in Francia Noir, dal colore di una collana di polizieschi molto popolare, o Polar (letteratura poliziesca); in Spagna Novelas de suspanse ("racconti di tensione") in Gran Bretagna Thriller, cioè "cha da i brividi", ma qui il protagonista della storia non è l'investigatore ma la vittima o il colpevole.