Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Per 128 anni un insetto è rimasto intrappolato in un quadro di Van Gogh

Per 128 anni un insetto è rimasto intrappolato in un quadro di Van Gogh

Stampa

Non è uno scherzo, in un quadro del famoso pittore olandese Vincent Van Gogh, autore di quasi novecento dipinti e più di mille disegni, un insetto è volato sulla sua opera e lì è rimasto fino ad ora.
 

Chissà quante persone hanno ammirato il famoso quadro Olive Trees di Vincent Van Gogh... Eppure nessuno ha mai fatto caso all'insetto appollaiato tra i rami degli alberi.

Chi ha trovato l'intruso?

L'intruso è in realtà una cavalletta e, a scoprirlasono stati i curatori del museo d'arte Nelson-Atkins di Kansas City, Usa;  infatti il direttore del museo, Julián Zugazagoitia crede che la cavalletta abbia scelto l'opera per puro caso, proprio mentre l'artista era intento a dipingere all'aria aperta a Saint-Rémy-de-Provence, nel 1889. «Noi sappiamo che aveva a che fare con il vento e con la polvere, con l'erba e con gli alberi, con le mosche e con le cavallette», afferma Zugazagoitia, perché a raccontarlo, è lo stesso artista nel 1885 quando, in una lettera al fratello Theo, scrive: «Bisogna sedersi all'aperto, dipingendo sul posto stesso. Ci sono una serie di cose che possono accadere: posso raccogliere centinaia di mosche dai colori, per non parlare della polvere e della sabbia».

Colpa del colore
 

Quindi, come ammette involantariamente lo stesso Van Gogh, è stata proprio per la scelta dei colori, tra il marrone e il verde, a far sì che la cavalletta si sia appoggiata sul quadro e poi, sia rimasta industurbata sulla tela per 128 anni, sfuggendo agli occhi di tutti. 

 

ULTIME NEWS