Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itNewsNews e curiositàOscar 2023: cinque cose da sapere sulle nomination

Oscar 2023: cinque cose da sapere sulle nomination

Stampa
Oscar 2023: cinque cose da sapere sulle nomination
Getty Images

Manca poco ormai agli Oscar 2023, la più importante cerimonia di premiazione del mondo del cinema, che si terrà domenica 12 marzo al Dolby Theatre di Los Angeles.

Oscar 2023 o meglio la 95esima edizione degli Academy Awards, come viene chiamata formalmente, premierà i migliori film degli ultimi 12 mesi.

Le nomination sono state presentate questa settimana, ma quanto ne sai sui film che sono arrivati fin qui? Ecco cinque cose che devi assolutamente sapere.

1. Miglior nomination agli Oscar 2023 per un film d'animazione

Una delle categorie principali a cui prestare attenzione è il miglior film d'animazione. È una categoria complicata, ci sono molti film famosi, ecco i nominati:

Red (Tuning Red il titolo originale) è il film Disney e Pixar. Racconta di Mei Lee, una tredicenne sicura di sé e un po’ imbranata, combattuta tra l’essere la figlia ubbidiente e il problemi dell’adolescenza. E quando è troppo agitata si trasforma in un panda rosso!

Anche il film d'avventura Il gatto con gli stivali: l'ultimo desiderio spera di ottenere un premio, insieme a Marcel la conchiglia con le scarpe,che narra la storia di un’adorabile conchiglia alta poco più di due centimetri, con un grande occhio e scarpe da ginnastica. A seguire tra i film d'animazione nominati agli Oscar 2023 anche Pinocchio e Il mostro dei mari di Guillermo del Toro, entrambi su Netflix..

2. La storia della Marvel

L'attrice  di Black Panther: Wakanda Forever Angela Bassett segna la storia della Marvel per aver ottenuto una nomination. La Bassett, che interpreta la regina Ramonda, è candidata alla migliore attrice non protagonista ed è la prima volta nella storia dell'universo Marvel che ci sia una canditatura per la categoria recitazione. Black Panther è anche stato il primo e unico film Marvel ad aver vinto un Oscar nel 2019.

3. Agli Oscar 2023 non sono state nominate registe

Quest'anno non ci sono donne nominate nella categoria miglior regista. Sebbene  negli ultimi due anni le registe donne abbiano vinto, non ce ne sono affatto nella rosa dei candidati di quest'anno.

L'organizzazione Women In Film ha attaccato la Academy Awards per aver escluso le donne: "Ancora una volta, gli elettori dell'Academy hanno dimostrato di non apprezzare le voci delle donne, escludendoci dalle nomination per il miglior regista".

L'Academy Awards è un'organizzazione composta da membri che svolgono i diversi lavori nel cinema come attori, registi, produttori e persone che lavorano dietro le quinte. Sono coloro che selezionano i film e votano i vincitori. Gli Oscar sono stati criticati negli anni passati a causa della mancanza di diversità. Nel 2016 per esempio non sono stati nominati attori neri o di minoranze, il che ha portato all'avvio del movimento chiamato #OscarsSoWhite. Quindi l'Accademy ha promesso di raddoppiare i membri delle minoranze etniche femminili e nere, durante un incontro nel 2020.

4. Avatar: La via dell'acqua nominato come il miglior film

Avatar: La via dell'acqua è stato nominato come il miglior film, la migliore scenografia, il miglior suono e i migliori effetti visivi. Ma il suo regista, James Cameron, non ha avuto una nomination alla regia.

 

5. Alice Rohrwacher tra i candidati italiani

Dopo la candidatura nel 2022 di È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino, l’Italia è presente agli Oscar 2023 con Pupille, di Alice Rohrwacher, nella categoria miglior cortometraggio.

ULTIME NEWS
CATEGORY: 1