News e curiosità

I pesci pagliaccio “contano” le strisce per riconoscere i loro amici e nemici

I pesci pagliaccio (Amphiprion ocellaris) i simpatici pesciolini che abbiamo imparato ad amare con il cartone animato Alla ricerca di Nemo, distinguono gli amici dai nemici contando le strisce disegnate sul loro corpo. Contrariamente all’immagine amichevole che ci è stata presentata nel film, i pesci pagliaccio sono in realtà molto gelosi della loro “casa”, l’anemone, e temono che i loro simili possano sfrattarli.

Amico o nemico?

Come fanno allora a distinguere i membri della loro stessa comunità dagli altri pesci a strisce? Un team di ricercatori giapponesi ha scoperto che gli Amphiprion ocellaris sanno contare. Infatti, riconoscono i loro amici, o nemici, dal numero di strisce bianche sui loro corpi. Tutto questo è stato dimostrato da uno studio pubblicato sul Journal of Experimental Biology dai ricercatori dell’Okinawa Institute of Science and Technology, in Giappone. Tuttavia, è stato anche dimostrato che sono più accomodanti con i pesci di altre specie.

Cosa hanno scoperto gli scienziati?

I ricercatori affermano che ci sono diverse specie di pesci pagliaccio con diverse varietà di strisce: da tre barre bianche verticali a nessuna.

Quindi, sono davvero in grado di contare il numero di bande bianche sul corpo di altri pesci per distinguere gli amici dai nemici? Per scoprirlo, i ricercatori hanno allevato giovani esemplari della specie Amphiprion ocellaris (proprio quella di Nemo), per assicurarsi che non avessero mai visto altri simili.

Dopo circa sei circa 6 mesi, per scoprirlo, il team ha filmato la loro reazione verso altre specie di pesci pagliaccio, introducendo altre specie simili come il pesce pagliaccio di Clark o pesce pagliaccio dalla coda gialla (A. clarkii), il pesce pagliaccio puzzola arancione (A. sandaracinos) e il pesce pagliaccio a sella (A. polymnus), ma anche “intrusi” della loro stessa specie.

Ebbene, i filmati hanno dimostrato che i giovani Nemo attaccano in modo più violento gli intrusi simili a loro, con tre strisce bianche sul dorso, mentre sono meno aggressivi con i pesci che presentano due strisce e sono perfino più mansueti con le altre specie con una o nessuna striscia. Insomma, sembra che il riconoscimento passi proprio attraverso il conteggio delle strisce.

Quindi, cari pesci pagliaccio, non solo siete colorati e simpatici, ma anche molto abili in matematica!

This post was last modified on 6 febbraio 2024 16:02

Share

Recent Posts

Se non credi in te, chi lo farà?

Lo psicopedagogista Stefano Rossi nel suo ultimo libro si rivolge direttamente ai ragazzi, per aiutarli…

24 aprile 2024

Maratona di Londra 2024: tra record e curiosità

Una corsa storica con costumi da urlo: La Maratona di Londra 2024 uno spettacolo di…

23 aprile 2024

Il 23 aprile è la Giornata Mondiale del Libro (e delle rose)!

Cosa c'entrano le rose con una giornata dedicata alla lettura? Scopriamo insieme le origini ed…

23 aprile 2024

Giornata della Terra 2024: tutto quello che devi sapere

Anche quest’anno Earth Day Italia celebra a Roma questa giornata. Da giovedì 18 a domenica…

22 aprile 2024

Proteggiamo la nostra casa: il 22 aprile è la Giornata della Terra

Nella giornata dedicata alla causa ambientale, iniziative ed eventi sparsi per il mondo ci chiamano…

22 aprile 2024

21 aprile 753 a.C: la Fondazione di Roma

Il 21 aprile si celebra il "compleanno" della Città Eterna, un evento a metà tra…

22 aprile 2024
Loading