Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itNewsNews e curiositàGiornata dei calzini spaiati

Giornata dei calzini spaiati

Stampa
Giornata dei calzini spaiati
Shutterstock

Ogni primo venerdì di febbraio si celebra la Giornata dei Calzini Spaiati. Che cosa significa e perché si celebra proprio il primo venerdì di febbraio? Ecco quello che c'è da sapere

Quante volte, al mattino aprendo un cassetto, cerchiamo disperatamente e non troviamo l’altro calzino della coppia? Beh, tranquilli, se non riuscite a trovare l’altro, sentitevi liberi di indossarne due diversi, perché il primo venerdì di febbraio si celebra la Giornata dei calzini spaiati, un fenomeno che ha l’obiettivo di lanciare un messaggio di solidarietà e inclusione. Nel 2024 si celebra venerdì 2 febbraio.

Le origini della giornata dei calzini spaiati

L’iniziativa è nata nel 2013 nella scuola primaria di Terzo di Aquileia, Udine, dove l’insegnante Sabrina Flapp, ispirata dal look un po' bizzarro di Pippi Calzelunghe, ebbe l’idea di far diventare i calzini spaiati simbolo dell’integrazione e dell’accettazione delle differenze. La maestra ha così coinvolto i suoi alunni in un gioco, dimostrando partendo proprio dai calzini "solitari", che diventano un simbolo giocoso per sensibilizzare gli alunni delle scuole (ma anche gli adulti) sul tema della diversità e, in generale, della propria unicità. Grazie poi ai social Facebook e Instagram l’iniziativa è diventata virale. L'idea è stata accolta e condivisa nel corso degli anni da moltissime scuole italiane. Inoltre, la maestra Sabrina Flapp, Giulia Zoratto, Edy Lovisetto, Clara Zaghis, Silvia Blazina, le fondatrici di questa Giornata, hanno scritto il libro Una giornata straordinaria per i calzini spaiati (Mondadori).

Come si partecipa alla Giornata dei calzini spaiati?

L’invito è rivolto a tutti. Cosa serve? Semplicemente indossare calzini spaiati, magari uno a righe e l’altro a pois, uno più lungo e l’altro più corto… e pubblicare la foto sui propri canali social o sulla pagina dedicata all’evento accompagnata dall’hashtag #calzinispaiati2024.

Grazie agli insegnanti e ai social l’iniziativa non ha avuto un grande successo solo tra i bambini delle scuole, ma anche tra gli adulti che hanno scelto di sfoggiare i loro calzini diversi ad esempio per andare in ufficio. Insomma, la fantasia non ha confini, non vi resta che partecipare con la vostra classe e perché no, con mamma e papà.

Leggi anche:

Filastrocche e canzoni sui calzini spaiati

L'albo ufficiale della Giornata con i link per scaricare tutte le attività da realizzare con la classe!

CATEGORY: 1