Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itNewsNews e curiositàCuriositàQuanti muri ci sono nel mondo?

Quanti muri ci sono nel mondo?

Stampa
Quanti muri ci sono nel mondo?
pixabay

Il muro più famoso, quello di Berlino, fu abbattuto il 9 novembre 1989. Ma nel mondo sono molti i Paesi che ne stanno costruendo altri per proteggere i propri confini

Il muro più famoso del mondo, il Muro di Berlino, venne abbattuto il 9 novembre 1989. Era una barriera alta quasi 4 metri e lunga oltre un centinaio di chilometri, costruita alla fine della Seconda guerra mondiale per dividere in due la città e separare due “mondi”: da una parte la zona controllata dalle forze occidentali (Stati Uniti, Francia e Regno Unito) dall’altra quella controllata dall’ex Unione Sovietica.

Una data storica

Quell’avvenimento storico sembrava l’avvio di una nuova stagione di speranza per l’umanità: si pensava che da quel momento in poi saremmo stati tutti più liberi o e che i popoli potessero vivere in armonia, senza barriere né confini. Ma non è stato così, perché le divisioni nel mondo, invece di diminuire, sono aumentate!

Barriere di confine 

Alla fine degli anni 80 del secolo scorso, infatti, i muri nel mondo erano circa 15, oggi ce ne sono più di 70. Il più famoso è quello che il presidente americano Donald Trump ha fatto erigere al confine tra Usa e Messico, ma anche in Europa abbiamo i nostri muri, come quello costruito in Ungheria per evitare che i migranti arrivino nel Paese attraversando la catena dei Balcani, quello tra Grecia e Turchia e quello che la Finlandia sta costruendo al confine con la Russia.

Il continente con più muri? L'Asia

Secondo lo studio pubblicato nel 2020 dal Transnational Institute, un istituto internazionale di ricerca, almeno 6 persone su 10 vivono in un Paese con un muro di frontiera. Il continente con il maggior numero di muri è l’Asia, con il 56% del totale, seguita da Europa (26%) e Africa (16%).

Muri fatti per unire

Ma per fortuna esistono anche muri che non sono fatti per dividere: sul “Before I die wall”, un'installazione artistica che si trova in diverse città in tutto il mondo, ognuno può scrivere cosa vorrebbe fare prima di morire. Il primo è apparso a New Orleans (Usa) nel 2011, oggi ce ne sono più di 5mila in 75 Paesi. A Londra, invece, si può visitare il Wall of Heroes: ricorda gli eroi che hanno dato la propria vita per gli altri. Risale al 1900 e viene aggiornato continuamente.

CATEGORY: 1