Nostro Figlio
FocusJunior.it > News > News e curiosità > Curiosità > Le collezioni più pazze del mondo

Le collezioni più pazze del mondo

Stampa
Le collezioni più pazze del mondo
Shutterstock

Figurine? Tappi di bottiglia? Pfui! Ora vanno di moda le raccolte da fuori di testa. Alcune molto... wow!

Da secoli gli uomini si appassionano con collezioni di ogni tipo. La wunderkammer (“camera delle meraviglie” in tedesco) era un luogo dove i collezionisti del 1500 conservavano souvenir particolari o rari: pietre preziose, piante esotiche essiccate, perle enormi; ma anche oggetti creati dall’uomo come quadri, monete, gioielli o prototipi scientifici. Questi esemplari unici, che suscitavano meraviglia negli spettatori, venivano chiamati mirabilia. E quando alcune wunderkammer vennero aperte al pubblico nacquero i primi musei moderni.

Oggi invece, per ottenere notorietà e magari anche un record, si colleziona di tutto: oggetti come i biglietti dell’autobus, i dentifrici o i sottobicchieri. L’importante è che siano diversi. E così vanno forte collezioni strampalate come quella di coriandoli di Casey Larrain (Usa). Ne ha circa 1.700 di tutti i tipi: a forma di hot dog, di phon, di pirati e perfino fatti di smalto. Un altro americano, George Frandsen, colleziona invece coproliti (cacche fossili): ne ha 1.277.

Una scimmia di infradito

Se non sai più dove mettere gli oggetti che collezioni (cubi di Rubik, biglie, funko pop, fumetti e magari anche i gommosi pop-it) prova a riutilizzarli per creare un’opera d’arte! A San Paolo, in Brasile, ci ha provato l’artista olandese Florentijn Hofman: ha preso un’enorme scimmia gonfiabile e l’ha ricoperta con circa 10mila infradito colorate, che in Brasile sono molto popolari. Chissà che odorino di piedi!

Le collezioni non sono mica tutti uguali!

Becky Martz (americana della Florida) è fissata con le etichette delle banane: ne possiede a migliaia, tutte diverse, e la domenica le scambia con altri appassionati come lei. Per ora ne ha collezionate ben 23.042! Da qualche anno conserva anche le fascette che tengono insieme i broccoli e gli asparagi.

Invece Val Kolpakov, di Alpharetta (Usa), quando viaggia in Cina, India o Giappone porta sempre a casa un tubetto di dentifricio. Ne ha abbastanza da lavare i denti a un branco di elefanti!

Ci sono però anche tante collezioni più "normali" ma altrettanto affascinanti. La tedesca Bettina Dorfmann colleziona Barbie da 25 anni, arrivando a possederne oltre18.000, tutte diverse tra loro: alcune le porta anche in tour, in una mostra itinerante intitolata Busy Barbie.  L’americano Paul Scardino colleziona invece funko pop, modellini di personaggi di film, serie tv, fumetti: da Batman ai Pokémon, da Groot ai Minions e ai Puffi. Ne ha più di 5.000!

A Bill McBride infine sono andati in tanti a bussare alla sua porta per acquistare pezzi pregiate della sua collezione composta da più di 60.000oggetti e stampe di Star Wars. Una volta gli hanno offerto persino una Porsche, ma Bill non si è piegato al... lato oscuro!

Collezioni da brivido: unghie, capelli, denti e schifezze

Anticamente venivano chiamate naturalia le collezioni di oggetti provenienti dalla natura, per esempio pesci tropicali o farfalle. Oggi le naturalia sono di altro tipo e a volte fanno un po’ senso. Come la collezione del libraio australiano Graham Barker, che ha raccolto in barattoli la lanugine del proprio ombelico. Chissà come sarà contenta la fidanzata...

Quanto a orrori non se la passa male nemmeno l’americano Richard Gibson, che dal 1978 mette in vasetto le proprie unghie dei piedi: ma non si poteva accontentare delle figurine dei Pokémon?