Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itNewsNews e curiositàCuriositàChe cos’è la Zona del silenzio ?

Che cos’è la Zona del silenzio ?

Stampa
Che cos’è la Zona del silenzio ?
Wikimedia Creative Commons

Tra i tanti luoghi sparsi per il mondo in cui avvengono cose bizzarre e inspiegabili c’è la Zona del Silenzio che si trova nel punto d’incontro degli Stati di Coahuila, Chihuahua e Durango, in Messico

Conosciuta come la Zona del silenzio, questo luogo che non ha una posizione esatta nasconde miti e leggende che attirano gli amanti dell'ignoto. Si tratta di un’area desertica dove qualsiasi strumento di comunicazione pare non funzionare.

Situato nella parte centrale del Bolsón de Mapimí, tra gli stati di Chihuahua, Coahuila e Durango, c'è un deserto molto particolare in cui parlare alla radio, conoscere l'ora o utilizzare la bussola è una sfida per chiunque ci provi. L'estesa zona desertica si estende dalla Sierra Madre Occidentale a quella Orientale, passando per diversi stati del Messico ma anche degli Stati Uniti. Dove comprende parte del Texas, dell'Arizona, del Nuovo Messico e delle Montagne Rocciose. Se si sconfina anche di qualche metro al di fuori dell’area, le apparecchiature riprendono a funzionare in modo regolare.

zona del silenzio

PERCHÉ SI CHAMA ZONA DEL SILENZIO?

Due sono gli eventi più eclatanti che fecero diventare famosa la Zona del Silenzio.

Il primo si verificò all’inizio del 1969 quando la sonda sovietica Venere 5 che procedeva verso il pianeta Venere entrò in rotta di collisione con un oggetto di grandi dimensioni. Sia gli scienziati messicani che le autorità sovietiche rimasero sorpresi nel vedere che l’oggetto in questione era un grosso meteorite che all'improvviso cambiò traiettoria evitando la sonda e precipitando proprio nella Zona del Silenzio. Per questo motivo il meteorite fu battezzato “meteorite intelligente”. Attraverso attente analisi, si scoprì che il meteorite era composto da carbonio ed elementi non identificabili nel nostro sistema solare e che avesse 13.000 milioni di anni, il triplo del nostro sistema solare.

Il secondo episodio avvenne nel luglio 1970 quando Athena, un missile degli Stati Uniti in fase sperimentale, partito dallo Stato dello Utah e diretto verso una base missilistica del New Mexico, precipitò inspiegabilmente proprio nella Zona del Silenzio, andando ben oltre la sua traiettoria prevista. La Nasa rimase stupita dell’accaduto non riuscendo a spiegare il motivo dell’incidente.

Storie e leggende su questo strano posto abbondano

La più curiosa è quella di una coppia di ritorno da un matrimonio in un villaggio della zona, dopo essersi impantanata nel fango con la proprio auto a causa delle piogge torrenziali che colpiscono quella parte del Messico, venne soccorsa da due individui alti più di due metri, con voce profonda e con indosso una tunica impermeabile gialla e un copricapo con il simbolo di un triangolo. Storie di questo tipo si sono ampiamente diffuse fino a diventare uno strumento utile per attirare numerosi turisti.

La scienza cosa dice?

Ad ogni modo la Zona del Silenzio resta ancora oggetto di studi perché presenta fenomeni strani e particolari come alcune anomalie genetiche presenti nella flora e nella fauna o che la zona assorbe più del 35 % di energia solare rispetto alle altre zone del paese. O, ancora, che nell’area ci sia un’alta concentrazione di meteoriti caduti e la frequenza degli impatti si verifica in particolare in inverno.

I ricercatori che hanno studiato la particolarità magnetica della zona silenziosa concordano sull'esistenza di un cono magnetico che ionizza l'atmosfera, che provoca il blocco delle radiofrequenze.

CATEGORY: 1