Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Mascherine con filtro fai da te

Mascherine con filtro fai da te

Stampa

Mascherine con filtro fai da te riciclate da una vecchia maglietta.

Proviamo a fare le mascherine con filtro fai da te? In molte regioni d'Italia è obbligatorio indossare le mascherine quando si porta fuori il cane, quando si va a far la spesa o quando ci si sposta da casa di mamma a quella di papà, per proteggersi e proteggere gli altri dal Coronavirus.

Non sempre, però, le troviamo in farmacia: in attesa che arrivino, proviamo a farne una con filtro, riciclando una t-shirt che ci sta piccola.

Ecco come funziona il Coronavirus: esperimento con il pepe

Cosa serve

Vecchia maglietta

vecchie calze o calzamaglie o elastici

salviette umidificate fatte asciugare o carta da forno o carta cucina

forbici

Come si fa

Taglia un rettangolo dalla parte davanti della maglietta (magari ha un bel disegno, che diventerà la tua mascherina).

Sui lati lunghi fai dei piccoli tagli "a frangia".

Rovescia il tuo pezzo di stoffa

Scarta i 4 pezzi più esterni della frangia (due per lato, uno sopra e uno sotto) e annoda gli altri pezzettini tra di loro. Fai nodi ben stretti.

Piega in due il pezzo di stoffa.

Prendi gli elastici (oppure ritaglia dalle calze due cerchi) e inseriscili dentro ai due pezzi della frangia che prima non hai annodato, e annodali intorno agli elastici, uno per lato.

Ora prendi il "filtro", cioè la salvietta asciugata, oppure la carta cucina o un pezzo di carta da forno e inseriscilo nella tasca della mascherina.

Indossa la mascherina, regolando gli elastici a seconda della misura del tuo viso.

Ricorda bene: queste mascherine con filtro fai da te sono temporanee. Le puoi usare in attesa che arrivino quelle ufficiali in farmacia.

Oltre a indossare le mascherine è importante sapere come usarle: non toccarle mai con le mani, non toccarti gli occhi, il naso, la bocca, cambia sempre il filtro ogni volta che le usi e lavati le mani prima di indossarla, prima di toglierla e dopo averla tolta.