Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itNewsLe Stelle marine fanno un banchetto… “stellato”

Le Stelle marine fanno un banchetto… “stellato”

Stampa
Le Stelle marine fanno un  banchetto… “stellato”
Instagram @dslaterphoto

Questa foto spettacolare ha per protagoniste delle stelle marine sul corpo di un leone marino senza vita. Lo scatto ha vinto il primo premio nella categoria "Vita acquatica" al concorso Big Picture della California Academy of Science.

Che spettacolo queste stelle marine coloratissime! L’autore dello scatto è il fotografo naturalista David Slater, che ha catturato il momento in cui decine di variopinte stelle marine divorano un leone marino senza vita sul fondo marino della baia di Monterey, in California.

Il leone marino adagiato sul fondale, senza vita, e i suoi compagni che si vedono nuotare sullo sfondo sono, molto probabilmente, leoni marini della California (Zalophus californianus), ma potrebbero anche essere leoni marini di Steller (Eumetopias jubatus). Entrambe le specie popolano le acque della baia.

Un arcobaleno di colori

Le stelle marine appoggiate sul corpo del leone marino invece sono della specie Patiria miniata, conosciute anche come stelle pipistrello per via dello strato di pelle tra le braccia (normalmente cinque, ma possono arrivare anche nove), che ricordano da vicino i pipistrelli. Ma sono spettacolari anche il colore, infatti le tonalità vanno dal rosso, all'arancione e al giallo fino al marrone, al verde o al viola. Si può dire che assomigliano a un "arcobaleno vivente".

Una foto wow!

La bellezza dei colori e i soggetti in contrasto hanno reso omaggio allo scatto assegnando il primo premio nella categoria "Vita acquatica" al concorso Big Picture della California Academy of Science .

La gioia del fotografo sui social

«Sapevo che questa immagine era speciale fin quando l'ho pubblicata per la prima volta, ma le parole non possono esprimere come mi sento a essere arrivato al primo posto in un concorso così prestigioso", ha scritto Slater su Instagram

Chi ha ucciso il leone marino

Non sono ancora chiari i motivi della morte del leone marino. Potrebbe essere morto per cause naturali o essere stato ucciso dal passaggio di una nave, dall'ingestione di plastica o essere rimasto intrappolato nelle reti da pesca…

Curiosità sulle stelle pipistrello: come si nutrono?

Questi invertebrati hanno delle specie di occhi all'estremità di ogni braccio e cellule olfattive poste sotto le braccia che consentono loro di "assaporare" le sostanze delle loro prede.

Secondo il Monterey Bay Aquarium quando una stella pipistrello trova il cibo, estroflette lo stomaco (o parte di esso) dalla bocca e avvolge in un sol boccone la preda. Grazie agli enzimi digestivi prodotti dallo stomaco il cibo viene quindi sciolto e assimilato dall’animale. Terminata la digestione lo stomaco viene nuovamente retratto all’interno dell’organismo.

Un banchetto condiviso

Le stelle pipistrello hanno anche piccoli microrganismi simbionti che vivono nelle scanalature sul lato inferiore dei loro corpi e che si nutrono degli scarti lasciati dai loro ospiti. Pensa che ogni na singola stella pipistrello può avere su di sé fino a 20 di questi microrganismi.

Facendo un rapido calcolo in questa immagine potrebbero esserci più di 100 microrganismi che stanno digerendo pezzettini del leone marino.

CATEGORY: 1