Donna Moderna
FocusJunior.it > News > La regola del selfie: divertimento senza rischi

La regola del selfie: divertimento senza rischi

Stampa
La regola del selfie: divertimento senza rischi
Ipa

Il selfie è una foto che testimonia un momento bello della vostra vita. Deve essere un ricordo positivo. Ecco perché non deve mai essere pericoloso.

Farsi i selfie è divertente: mostrarsi agli amici mentre si è in vacanza, a una festa, a una partita di calcio o pallavolo...

E' infatti normale voler far vedere agli amici i momenti migliori della nostra giornata, quelli in cui ce la spassiamo di più o in cui stiamo facendo un'attività super bella che mette in evidenza le nostre capacità.

Quindi benissimo la foto di voi mentre siete in seggiovia pronti per una bella sciata. Ma attenzione a non esagerare: il fuoripista, che non avete mai fatto, solo per vantarvi con gli amici su Instagram, quello no.

Ecco alcuni consigli della dottoressa Maura Manca, psicoterapeuta, presidente dell'Osservatorio Nazionale Adolescenza, e direttore del magazine online AdoleScienza.it.

"Prima di tutto considerate che il selfie è l'immagine di un bel ricordo. Quindi deve essere qualcosa di positivo. Mai e poi mai può essere l'immagine di un momento pericoloso. Quindi se volete riprendervi in un'azione di cui avete paura, fermatevi a ragionare e chiedetevi se non la state facendo solo per mostrarvi agli altri. In questo caso rinunciate immediatamente.

In secondo luogo, se vedete foto di altri che hanno compiuto quell'impresa tutti sorridenti, ricordatevi bene che i selfie, e i social in genere, non mostrano mai la realtà della vita. Non si vedono le paure e i momenti brutti. Quindi frenate gli entusiasmi e valutate bene la situazione.

Se invece si tratta di una sfida, una challenge, e avete paura di essere presi in giro se non partecipate, sappiate che amici così non sono veri amici. Inoltre non tutti siamo uguali, magari uno è più portato a fare una cosa di un altro. Voi dovete conoscere i vostri limiti e non avere timore di ammetterli. Se sentite che la situazione vi sfugge di mano non esitate a parlarne con un adulto. Non è fare la spia, ma chiedere aiuto.

E ricordate: tutto quello che si pubblica sui social può vederlo chiunque e non si cancella mai. Quindi cercate di non farvi prendere dalla smania di avere tanti like. Prima di mettere in rete qualsiasi cosa pensate che quell'immagine rimarrà per sempre e che può finire nelle mani sbagliate. Vale la pena postarla per qualche like?
Un ultimo consiglio: pubblicate per voi stessi e non per avere un riscontro dagli altri".