Donna Moderna
FocusJunior.it > News > La regola dei 5 minuti per organizzare la giornata

La regola dei 5 minuti per organizzare la giornata

Stampa
La regola dei 5 minuti per organizzare la giornata

Scuola, compiti, sport, amici, famiglia, relax: la giornata dovrebbe durare 48 ore! Oppure, si può provare a organizzare meglio il tempo a disposizione, utilizzando, per esempio, la regola dei 5 minuti, il metodo inventato dall'imprenditore Elon Mask (ma anche da Bill Gates). Si dice che l'inventore della Tesla riesca a fare tutto dividendo la sua giornata in blocchi da 5 minuti.

Curioso? Anche noi: ne abbiamo sbirciato le regole.

Prima di tutto, la regola dei 5 minuti prevede di organizzare la giornata con un giorno di anticipo. Ad ogni fascia oraria, per esempio dalle 10 alle 12, viene assegnata un'attività e il suo svolgimento viene diviso in compiti da 5 minuti. Sembra che in questo modo si possa sprecare meno tempo e concludere un lavoro più velocemente.

Non ci resta che provare.

Cosa fare

  1. Prendi un quaderno o un blocco a righe, dedicato solo al metodo dei cinque minuti e nella prima pagina stila una lista di quello che fai ogni giorno. Accanto a ciascuna voce, scrivi una stima del tempo necessario per completare ogni attività. Per esempio: scuola: 40 h a settimana; calcio; 4 h a settimana; compiti: 6 h a settimana, videogiochi... telefono... amici... famiglia...
  2. Inizia... il giorno prima a programmare l'indomani a seconda dei tuoi impegni e dei tuoi momenti relax.
  3. Prendi un foglio di carta o un agenda a righe e dividilo in due colonne. Nella colonna di sinistra assegna ogni due righe a un blocco di 5 minuti del giorno. Per iniziare in maniera più semplice, puoi dividere ogni due righe per ora al posto dei 5 minuti.
  4. Stima il tempo necessario per completare ciascuna attività, quindi scrivi queste attività nella colonna di sinistra con i rispettivi periodi di tempo. Nella colonna di destra aggiungi le note ad ogni attività: per esempio "da finire per venerdì", oppure "ricerca da fare con Auorora.
  5. Per ciascun periodo, prevedi anche i minuti dedicati, per esempio, agli imprevisti e alle pause.Esempio di lista delle cose da fare:
    8-16.00 scuola
    16.00 - 17.0016.15 ritorno a casa
    16.15 - 17.00 relax e merenda (chiacchiere con familiari, chat con gli amici, musica gioco)
    17.00 - 18.00
    17.00 - 17.30 ripassa storia
    17.30 18.00 italiano
    18.00 19.00
    18.00 - 18.15 relax, video, whatsapp, chiama Giorgo, lotta con fratellino
    18.15 - 19.00 matematica
    19.00 - 21.00
    19.00 - 20.30
    calcio, andata e ritorno
    20.30 - 21.00 cena
    21.00 - 22.00
    21. 00 - 22.00 doccia, chiacchiere con famiglia, relax, video, musica
    22.00
    libro e si dorme