Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Harry Potter saga | Intervista a Hermione

Harry Potter saga | Intervista a Hermione

Stampa
Harry Potter saga | Intervista a Hermione

L’intervista a Emma Watson, interprete di Hermione,  si è svolta durante la  presentazione del film Harry Potter e il calice di fuoco.

Tutto è successo in pochi giorni; da quando la redazione del GT Ragazzi in onda su RAI 3 mi ha informato che, in rappresentanza dei fan italiani, ero stata scelta io per intervistare gli attori protagonisti del nuovo film di Harry Potter e che sarei dovuta andare con loro a Londra non sono riuscita più dormire.
Ero molto emozionata ed a stento riuscivo a parlare. Era un sogno che incredibilmente si realizzava!
Per fortuna non ero sola, oltre ai miei genitori mi accompagnava una bravissima giornalista del GT Ragazzi, Maria Grazia Fiorani, che mi ha insegnato qualche “trucco del mestiere” e mi ha trasmesso sicurezza. Durante il viaggio abbiamo avuto tutto il tempo di concordare insieme le domande da porre ad Emma sulla base delle moltissime arrivate in redazione.
Quando sono entrata, emozionatissima, nella stanza in cui avrei condotto l’intervista, Emma mi è venuta incontro salutandomi in modo molto cordiale. Non mi sembrava vero di avere proprio davanti a me in carne ed ossa la mia attrice preferita, la stessa che solitamente contemplo sui poster attaccati nella mia camera. L’ho trovata molto simpatica, gentile e disponibile e ho apprezzato la grande espressività del suo viso. Hermione non avrebbe potuto avere una interprete migliore. Avrei voluto dirle tante cose, ma un po’ per la difficoltà di comunicare con lei in inglese, un po’ per il poco tempo a disposizione, non sono riuscita a chiacchierare con lei quanto avrei voluto.
E’ stata una esperienza emozionante anche perché la casa di produzione del film, la mitica Warner Bross, mi ha accreditata come una normale “giornalista” tra i tanti giornalisti veri che sono arrivati da tutte le parti del mondo per intervistare i protagonisti del film. Ho quindi ricevuto lo stesso loro trattamento e ho dovuto rispettare le stesse modalità e gli stessi tempi, peraltro molto stretti, di lavoro. Dal punto di vista giornalistico è stata una autentica “scuola dal vero”.
Inoltre ho avuto modo di vedere da vicino la straordinaria organizzazione di questa famosa casa di produzione americana e, addirittura, di farne parte per un paio di giorni!
Queste sono tutte le risposte alle domande che ho fatto ad Emma, mentre sul servizio andato in onda sul GT ragazzi, per motivi di tempo, ne sono state inserite solo una parte.
Sarai Hermione anche nel prossimo film di Harry Potter?
Si, inizierò a girarlo nel mese di febbraio.
Ad Hermione, nell’ultimo film, sembra piacere più Ron che Harry e a te, come Emma, piace di più Daniel o Rupert?
Oh, sai, è impossibile scegliere, sono così carini ed amabili tutti e due in egual modo che non posso proprio fare una scelta.
Ci racconti un aneddoto di qualche avvenimento divertente sul set?
Io penso che il più memorabile di tutti sia quando, durante le riprese del Calice di fuoco, Daniel e Rupert in una scena hanno incominciato a giocare facendo finta di litigare e sono finiti a terra lottando furiosamente. Mike (il regista) era sconvolto, non riusciva a capire cosa stesse succedendo, si è avvicinato e li ha fatti smettere. Ma tutta la scena è stata molto divertente.
Come è cambiata la tua vita da quando interpreti il ruolo di Hermione?
È difficile da dire, perché la mia vita è cambiata in tanti modi: sono riconosciuta per strada, la mia faccia è sui manifesti, sugli autobus. Inoltre devo assentarmi spesso da scuola per girare i films.
Tutto questo ti piace o no?
Ci sono alti e bassi come per ogni cosa. Qualche giorno mi annoia ma sono convinta che questo non è assolutamente comparabile con tutto quello che ho ottenuto ad essere Hermione. Se qualcuno mi chiedesse se, tornando indietro, lo rifarei non avrei dubbi. Lo rifarei assolutamente.
Cosa ti è piaciuto di più di questo film?
Mi sono piaciuti molto lo spirito e l’ambiente in cui abbiamo lavorato, quello che Mike è riuscito a fare. Mi piace il fatto che nonostante quest’ultimo film sia più dark, nello stesso tempo ha introdotto molto humor e ha creato una fantastica atmosfera tra ragazzi di questa età. È stato molto divertente. È stato il miglior film fino ad ora e l’ho amato tanto.