Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Indietro gli orologi: torna l’ora solare, ma forse sarà l’ultima volta

Indietro gli orologi: torna l’ora solare, ma forse sarà l’ultima volta

Stampa
Indietro gli orologi: torna l’ora solare, ma forse sarà l’ultima volta
Ipa-agency

Il 27 ottobre torna l'ora solare: le lancette vengono rimesse indietro di un'ora e si dorme un po' di più. Ma non tutti sono contenti...

Finalmente una notizia che ci piacerà tanto: la mattina di domenica 27 ottobre, grazie a un'ora di sonno in più per tutti, ci sveglieremo belli freschi e riposati.

Precisamente alle 3.00 del 27/10 ritorna infatti l'ora solare, la quale ci farà rimettere le lancette degli orologi indietro di un'ora... Anche se potrebbe essere l'ultima volta.

COSA ACCADE CON QUESTO RITORNO?

Con l'addio all'ora legale succede che al mattino la luce arriverà prima; il rovescio della medaglia è che il sole tramonterà più presto, e le giornate così sembreranno più corte, complici in questo anche le ore di luce in diminuzione fino al solstizio d'inverno.

L'ora solare rimarrà in vigore fino al 29 marzo 2020, ma l'alternanza tra ora legale e ora solare potrebbe essere agli sgoccioli...

PERCHÈ POTREBBE ESSERE L'ULTIMO ANNO CON IL CAMBIO DELL'ORA?

L’ora solare non è però amata da tutti, anzi. C'è chi lamenta che il cambio dell'ora possa provocare stress, stanchezza, cambio di umore e calo di concentrazione, ma si riscontrano anche alcuni disagi dovuti all'aggiustamento dell’orario negli strumenti elettronici.

Per questo Il 26 marzo 2019, dopo un sondaggio che ha coinvolto oltre 4,5 milioni di cittadini, il Parlamento Europeo ha deciso di abolire il cambio dell'ora dopo il 2021.

Ciò significa che ogni singolo Paese potrà scegliere se mantenere tutto l'anno l'ora legale o quella solare: chi deciderà di mantenere l’ora legale dovrà regolare gli orologi per l’ultima volta l’ultima domenica di marzo 2021, mentre chi sceglierà l’ora solare regoleranno gli orologi per l’ultima volta l’ultima domenica di ottobre 2021. L'Italia avrà tempo fino all'aprile 2020 per compiere la sua scelta.