Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Il primo britannico? Era nero e aveva gli occhi azzurri!

Il primo britannico? Era nero e aveva gli occhi azzurri!

Stampa
Il primo britannico? Era nero e aveva gli occhi azzurri!
Ricostruzione by Univeristy College of London

Secondo la ricostruzione del Dna del famoso Cheddar Man, il primitivo d'Inghilterra scoperto il secolo scorso, l'antenato dei sudditi di Sua Maestà era di carnagione decisamente più scura di quanto si pensasse!

I primi inglesi erano bassi, avevano i capelli ricci, gli occhi azzurri...E la pella nera!

 

Questo è il risultato dei test del Dna che gli esperti del Museo di Storia Naturale di Londra hanno effettuato per ricostruire le fattezze del primitivo che diecimila anni fa si aggirava sul suolo inglese.

Ecco a voi il Cheddar Man!

Il primitivo in questione si chiama Cheddar Man ed è stato il più antico abitante dell'isola britannica.

Il nome deriva dalla zona, la Gola di Cheddar appunto, dove nel 1903 venne ritrovato il suo scheletro.

 

Le ossa ed il cranio perfettamente conservato hanno permesso agli scienziati di ricomporre sommariamente l'aspetto originario dell'uomo preistorico, ma solo le ultime innovazioni tecnologiche hanno consentito una ricostruzione ben più fedele.

E le sorprese non sono mancate!

Infatti, non solo l'Uomo di Cheddar non aveva la classica carnagione lattiginosa degli inglesi, ma presentava un volto unico nel suo genere, le cui caratteristiche non sarebbero rintracciabili in nessun essere umano moderno.

 

L'analisi del DNA  inoltre ci ha svelato come egli discendesse da genti  provenieneti dal Medio Oriente e migrate in Europa dopo l'età glaciale.

Solo il 10% del DNA degli inglesi bianchi di oggi ha tratti in comune con tale popolazione.