Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Il dentifricio dell’elefante, un lavoretto al giorno

Il dentifricio dell’elefante, un lavoretto al giorno

Stampa

Prova a fare il dentifricio dell'elefante per spezzare la noia da Coronavirus: è un esperimento scientifico facile,divertente e spettacolare.

Cosa serve per fare il dentifricio dell'elefante:

50 ml di detersivo per piatti

100 ml di acqua ossigenata con una concentrazione non inferiore al 30%

10 ml di acqua

10 g di lievito

un contenitore a forma di cilindro, alto e stretto, trasparente.

Procedimento

Per prima cosa versa nel cilindro il detersivo,

Poi, versa l'acqua ossigenata

Per finire, versa nel cilindro il lievito, a cui avrai aggiunto l'acqua (lascia riposare un po' prima di versare).

Ora guarda emergere il dentifricio dell'elefante

Occhio: in questo video abbiamo usato un'acqua ossigenata a bassa concentrazione, per un effetto più dolce. Vai alla fine del video per vedere come viene il dentifricio in versione più... elefantesca.

Spiegazione scientifica del dentifricio dell'elefante

Il lievito spinge gli elementi chimici contenuti nell'acqua ossigenata (perossido di idrogeno) e libera l’ossigeno che viene "bloccato" dal detersivo.

Si crea così la schiuma che vedi nel video, chiamata il dentifricio dell'elefante: fuoriesce dalla bottiglia perché l’ossigeno, come tutti i gas, occupa tutto lo spazio della contenitore. È per questo che più il contenitore è stretto e alto, tipo una bottiglia di plastica, più l'effetto è dirompente.

Prova anche l'esperimento delle uova!