Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itNewsHoli festival, la festa dei colori

Holi festival, la festa dei colori

Stampa
Holi festival, la festa dei colori
getty images

Si chiama Holi ed è la festa indù dell'amore, del colore e della primavera. Si festeggia in India, in Nepal e nei Paesi con comunità di origine indiana ed è una delle celebrazioni più dense di gioia e allegria di tutto l’anno. Nel periodo in cui si svolge, le persone indossano degli abiti semplici ed economici e vanno per le strade gettandosi addosso reciprocamente delle vere e proprie nuvole di polvere colorata e secchi pieni d'acqua. Si canta, si balla e ovviamente si mangia.

La festa, nel 2024, si celebra il 25 marzo, ma in alcune parti dell’India ci sono comunità che cominciano a festeggiare la sera precedente attraverso l’accensione di falò, in una celebrazione chiamata Holika Dahan o Choti Holi. Quando i falò si spengono, gli indù effettuano il rituale di purificazione dello spalmarsi le ceneri sui propri corpi. I falò si riferiscono ad una delle leggende più conosciute relative alla festa: si tratta di una storia che parla del trionfo del bene sul male. 

Che cosa celebra l'Holi festival

Secondo tale leggenda, il re demone Hiranyakashayap, che pretendeva di essere adorato come un dio, si arrabbiò perché suo figlio Prahlad aveva pregato il dio Vishnu, protettore di tutto l’universo.

E così Hiranyakashayap cospirò con sua sorella Holika per uccidere suo figlio. Holika attirò Prahlad sulle sue ginocchia in un falò, proprio mentre il suo scialle magico la proteggeva dalle indemoniate fiamme. Tuttavia Vishnu riuscì a sventare il piano della coppia, salvando Prahlad. Holika morì tra le fiamme e Hiranyakashayap morì ucciso dallo stesso Vishnu, mentre Prahlad sostituì suo padre e diventò il nuovo re.

Come funziona l'Holi festival?

La tradizione più nota e il vero simbolo della festa Holi è il lancio delle polveri colorate, le cui radici si ritrovano nella storia d’amore tra Radha e Krishna. Nella mitologia indù il dio Krishna restò con la pelle tutta colorata di blu dopo aver bevuto del latte avvelenato da un demone. Preoccupato che Radha avrebbe trovato il suo aspetto mostruoso, Krishna si sfogò con sua madre, che gli suggerì per scherzo di spalmare della polvere colorata sul viso di Radha.

Fu così che Radha si innamorò di Krishna. Oggi gli ambulanti vendono polvere da sparo dai colori intensi in modo che la gente possa seguire le orme di Radha e Krishna, ossia innamorarsi.

Holi è una festa che va oltre i confini della religione

Oltre ai colori, la gente lancia palloncini pieni d’acqua e usa delle pistole piene d’acqua per festeggiare. Nonostante essa sia una festa indù, Holi va ben oltre i confini della religione, tanto che viene celebrata in tutto il subcontinente indiano. Sia i giovani che i meno giovani si inondano e inondano anche gli estranei con le polveri colorate di rosso, giallo, rosa e viola. È una giornata piena di allegria e divertimento.

Quanti giorni si festeggia l'Holi festival?

L'Holi festival si festeggia a marzo ma la data è variabile perché la festa inizia con la prima notte di luna piena. Dura una notte e il giorno successivo.

Fonte: Cnn

CATEGORY: 1