Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Gommone in classe per simulare il viaggio dei migranti

Gommone in classe per simulare il viaggio dei migranti

Stampa
Gommone in classe per simulare il viaggio dei migranti

Un gommone nelle classi delle scuole medie per simulare il viaggio della speranza dei migranti che approdano nel nostro Paese e spiegare ai ragazzi la tragedia dei profughi.

Luci spente, tapparelle abbassate. Tutti in silenzio, si sente solo uno stereo che vibra al suono delle onde del mare. Un gommone è stato posizionato in mezzo alla classe, ma nessuno lo vede. Il viaggio della speranza inizia...
Gli studenti delle medie dell'Istituto Valente sulla Prenestina, periferia est di Roma, hanno provato così a rivere quello che accade ai migranti che vengono nel nostro Paese via mare.
L'esperienza continua: vengono bendati e poi condotti in questo modo sul gommone in mezzo all'aula. Le voci degli "scafisti" sono severe: "Zitti! Restate immobili, tenete la testa bassa. Siamo in mezzo al mare e il viaggio durerà tutta la notte. Quando ci avvicineremo alla costa sarà il momento più delicato e voi farete solo quello che vi diciamo noi" riporta il quotidiano La Repubblica sul suo sito.

 

A lezione di vita

Una vera e propria lezione di vita quella che stanno sperimentando sulla loro pelle i ragazzini tra gli 11 e i 13 anni di alcune scuole medie romane.
L'esperienza è stata ideata da "Pianeta Migranti" della Onlus Cies . L'iniziativa è già approdata nelle scuole romane, ma presto coinvolgerà altre realtà in Italia.
In ogni aula c'è un pezzo del doloroso viaggio che si conclude con un educatore che rielabora e le emozioni dei piccoli.
Ti piacerebbe che un'iniziativa del genere arrivasse anche nella tua classe?
di Luisa Perego

 

ULTIME NEWS
Natale: 10 libri indimenticabili
Condividi
Come si fa a diventare agente segreto
Condividi
Chi sono le spie nella realtà
Condividi