Nostro Figlio
FocusJunior.it > News > Ti sei mai chiesto se gli sbadigli sono contagiosi?

Ti sei mai chiesto se gli sbadigli sono contagiosi?

Stampa
Ti sei mai chiesto se gli sbadigli sono contagiosi?
Getty Images

Ebbene sì, gli sbadigli sono proprio contagiosi e gli scienziati stanno ancora cercando di capire perché ciò avviene.

Che sbadigli! Credi che ti sia venuto d’istinto sbadigliare solo perché hai visto qualcuno farlo? In realtà non si tratta solo di emulazione: gli sbadigli sono davvero contagiosi!
Effettivamente può capitare che gli esseri umani possano sentire l'impulso di sbadigliare dopo aver visto, sentito o anche solo pensato a qualcun altro che lo stia facendo. Questo gesto ha incuriosito così tanto gli scienziati che si sono presi la briga di capire perché sia così facile sbadigliare, ma finora, anche per la scienza non è chiaro il motivo per cui si sbadigli… Può succedere per noia, per sonno, per fame

A CHE COSA SERVE LO SBADIGLIO?

Gli studiosi hanno formulato diverse ipotesi, c'è stato un tempo in cui gli scienziati credevano che la funzione dello sbadiglio fosse quella di raffreddare il cervello, oppure di alleviare lo stress. E a volte è così. Altri studi hanno ipotizzato che potesse avere qualcosa a che fare con la regolazione della quantità di ossigeno nel sangue. Altri addirittura un riflesso che serve a mantenere il corpo vigile quando si è stanchi o distratti, per esempio potrebbe essere stata una strategia di cui ne hanno approfittato i nostri antenati per rimanere svegli e non farsi cogliere di sorpresa dai predatori.

Ovviamente, queste sono solo teorie… L’unica cosa di cui si è certi è il fatto che sbadigliare è un comportamento molto curioso, soprattutto perché è contagioso. Però, se davvero il contagio ci protegge quando c’è un pericolo, ben vengano gli sbadigli di gruppo. Probabilmente ecco perché alcune ricerche si concentrano sul fatto che lo sbadiglio sia correlato all'empatia e alla nostra capacità di comprendere e condividere ciò che provano gli altri. “L'empatia può definita come la capacità di comprendere, condividere ed essere influenzati dagli stati o dalle emozioni degli altri.

Quindi, è normale sbadigliare se vediamo qualcuno che lo sta facendo”, afferma Andrew C.Gallup, professore di psicologia al SUNY Polytechnic Institute di Utica, New York. E, per dimostrare quanto sia importante l’empatia, alcuni studi si sono basati sul rapporto tra umano e animali: più forte è l’empatia maggiore sarà la probabilità di sbadigliare. Ma Gallup, che ha studiato gli sbadigli per più di 10 anni, afferma che per saperlo con certezza sono necessari ulteriori studi.

NON SBADIGLIA SOLO L'UOMO

Va bene, abbiamo capito che il motivo per cui di sbadiglia è ancora misterioso, ma non è un mistero sapere di non essere i soli a compiere questa azione. Infatti, oltre ad alcuni primati come gli scimpanzé, i bonobo e i babbuini Gelada, gli scienziati hanno visto che anche gli uccelli e gli animali domestici sbadigliano. I cani per esempio sono influenzati dagli sbadigli degli umani, non da quelli dei loro simili e questo ci fa pensare che sia un comportamento ereditato dopo che l’uomo ha iniziato ad allevarli.

Comunque, afferma Gallup, ci sono altri comportamenti contagiosi come ridere e il prurito. Ora, però, facciamo una scommessa: chi tra voi è arrivato a leggere questo articolo senza aver sbadigliato?