Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Film > Premio Oscar, perché si chiama così?

Premio Oscar, perché si chiama così?

Stampa
Premio Oscar, perché si chiama così?
Ipa-Agency

La famosa statuetta dell'Academy Honorary Award, detta Oscar, viene consegnata ogni anno ai migliori film e attori del cinema internazionale. Sapete tutto su questo prestigioso premio?

Il prossimo 24 febbraio le stelle più lucenti del firmamento cinematografico si riuniranno nell'iconico Dolby Theatre di Los Angeles per partecipare alla novantunesima edizione degli Academy Award, meglio conosciuta come la Notte degli Oscar!

PERCHE' OSCAR?

Il nome completo dell'ambito premio sarebbe Academy Award of Merit e consiste nella statuetta d'oro che viene consegnata ai vincitori delle categorie cinematografiche previste dal prestigioso concorso (es: Miglior attore protagonista, miglior attrice protagonista, miglior colonna sonora ecc...).

Tutti però conoscono questo trofeo come Oscar e in effetti perfino i presentatori, quando sono chiamati ad annunciare i premiati, pronunciano la celebre frase «and the Oscar goes to...» ( "e l'Oscar va a..."). Ma perché? Tutto ebbe inizio agli albori del grande cinema americano...

Nel 1927 gli esponenti più importanti della cinematografia made in USA fondarono l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences per promuovere i prodotti dell'emergente settore d'intrattenimento.
Due anni dopo, nel 1929, si decise di premiare film, attori, registi e mestieranti più meritevoli con una statuetta d'oro raffigurante una figura umana stilizzata che reggeva a due mani una lunga spada lucente.

A disegnare la statuetta fu un dirigente dell'Academy Cecil Gibbons, mentre alla sua realizzazione ci pensò lo scultore George Stanley.

Il trofeo però non aveva nessun nome particolare almeno fino all'inizio degli anni '30, quando una segretaria dell'Accademia, tale Margaret Herrik, vedendo la statuetta durante una premiazione, esclamò «somiglia proprio a mio zio Oscar!».

Da quella volta, Oscar sarebbe stato il nomignolo che avrebbe indicato il più prestigioso premio del cinema internazionale.

CHI VOTA PER DECRETARE I VINCITORI DEGLI OSCAR?

A decidere i vincitori delle varie categorie è una giuria selezionata di "addetti ai lavori", circa 6.000 personalità appartenenti a diversi settori della produzione cinematografica (attori, registi, sceneggiatori ecc...).

Per entrare a far parte di questa importante giuria occorre essere invitati dal Consiglio d'Amministrazione in seguito al raggiungimento di uno di questi due criteri:

  • Ottenimento di un Oscar
  • Sponsorizzazione da parte di due o più membri già inseriti nel comitato votante. In pratica se due o più professionisti che sono già entrati a far parte di questa speciale giuria "raccomandano" al Consiglio d'Amministrazione una persona ritenuta valida, questa potrebbe essere inclusa nel prestigioso circolo.

CHI HA VINTO PIÙ OSCAR?

I film più premiati sono tre: Ben Hur (1959), Titanic (1997) e Il Signore degli Anelli - Il Ritorno del Re (2003), tutti vincitori di ben 11 Oscar (tra cui, ovviamente, la statuetta di "Miglior film").

L'attrice più vincente è la Star Katharine Hepburn, premiata quattro volte nel 1934, nel 1968, nel 1969 e nel 1982. Dietro di lei, con tre statuette, veri "mostri sacri" della recitazione come Meryl Streep, Jack Nicholson, Ingrid Bergman, Daniel Day-Lewis e Walter Brennan.

OSCAR ITALIANI

Gli italiani sono molto ben rappresentati in questa speciale classifica.

Molti gli "Oscar tecnici" ossia quei premi ottenuti per mestieri del "dietro le quinte " (es: costumi, scenografie, trucco ecc...), ma anche molti film e attori protagonisti.

Apprezzatissimi dall'Academy, ad esempio, il regista Federico Fellini e l'attore Vittorio de Sica, entrambi saliti sul palco quattro volte per ritirare la statua d'oro. L'ultimo italiano ad aver alzato il trofeo per il Miglior Film è stato Paolo Sorrentino per La Grande Bellezza, nel 2014.

GUARDA CINQUE COSE CHE NON SAPEVI SUL CINEMA