Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Fare i compiti mentre si scrive su Whatsapp

Fare i compiti mentre si scrive su Whatsapp

Stampa
Fare i compiti mentre si scrive su Whatsapp
ipa agency

Hai presente quando tua mamma dice:"Come fai a studiare se ogni cinque minuti rispondi a un messaggio"? Ecco, da oggi puoi darle una risposta... approvata dalla scienza. 

Fare i compiti mentre si scrive su whatsapp: sai anche come si dice? Essere multitasking: un termine inglese che indica l'azione di svolgere diverse attività in contemporanea. In altre parole, hai presente quando tua mamma dice:"Come fai a studiare se ogni cinque minuti rispondi a un messaggio"? Ecco, da oggi puoi darle una risposta... approvata dalla scienza.

Per la precisione, un nuovo studio della Ohio State University (in Usa) ha analizzato le abitudini di un gruppo di studenti per due settimane, arrivando a diverse conclusioni sui comportamenti multitasking degli adolescenti.

Lo studio sul multitasking

Child doing homework
Credits: ipa agency

Lo studio ha coinvolto 71 adolescenti di età compresa tra 11 e 17 anni. Tutti i partecipanti hanno registrato le loro attività, tre volte al giorno per 14 giorni, su un tabletun'attività "importante" (come i compiti a casa o le faccende domestiche) e l'attività multimediale che stavano svolgendo nello stesso momento, tipo mandare messaggi, giocare ai videogiochi, guardare video sul tablet). 

Per ogni attività "importante", i ricercatori hanno valutato in che misura hanno percepito sette sensazioni emotive (tre positive e quattro negative).

Risultati

I risultati hanno mostrato che il 40 per cento delle volte gli adolescenti, mentre svolgono un loro dovere, contemporaneamente usano dispositivi multimediali.

Una delle conclusioni più importanti a cui sono arrivati i ricercatori però è che quando gli adolescenti uniscono i doveri, tipo i compiti, all'uso del cellulare, la loro percezione dei doveri cambia; li trovano più stimolanti e piacevoli. Nello stesso tempo però ammettono di trovarli più lunghi e stancanti.

Three school boys sitting on floor and playing game on smartphone at break time of lessons. Group of boys classmates having fun together, discussing videos or new game in call phone.

Com'è possibile?

Secondo Zheng Wang, coautore dello studio e professore di comunicazione alla Ohio State University, questo doppio effetto non deve sorprendere: "Le persone provano sentimenti contrastanti su molte cose della vita. Inviare messaggi di testo con gli amici mentre si fanno i compiti può rendere i compiti più gratificanti, ma può anche aumentare lo stress"

Non tutto lo stress viene per nuocere

L'altra buona notizia è che lo studio ha scoperto anche che più emozioni positive provano i ragazzi durante i compiti associati all'uso di tablet e cellulari, minore è la probabilità che li usino anche durante le attività successive. In altre parole, all'inizio dei compiti in classe svolti con la "distrazione" dei cellulari, negli studenti aumentano sia le sensazione di gratificazione che quelle negative riguardo allo stress. A lungo andare però queste sensazioni spariscono e rimane la concentrazione.

Quindi si può studiare e mandare messaggi allo stesso momento?

"Probabilmente gli adolescenti, durante i compiti o altre attività che li annoiano, non usano il cellulare o il tablet  per distrarsi, ma per cercare di rendere il dovere, come i compiti a casa o le faccende, un po' più gratificante. Gli adolescenti potrebbero essere meno propensi a usare il cellulare durante i compiti, se li trovassero gratificanti e piacevoli" ha detto Wang.

Dillo ai tuoi

Gli sforzi degli insegnanti per rendere le lezioni più interattive e quelli dei genitori per coinvolgere i ragazzi in attività che offrono opportunità di giocare, esplorare e apprendere dovrebbero aiutare a ridurre il cosiddetto multitasking.