Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Europei di calcio 2016: tutto quello che c’è da sapere

Europei di calcio 2016: tutto quello che c’è da sapere

Stampa
Europei di calcio 2016: tutto quello che c’è da sapere
Facebook

Le bande stanno già suonando gli inni nazionali e migliaia di bandiere sventolano in 10 stadi francesi. Euro 2016 è cominciato, cosa sai del campionato europeo di calcio? Ti raccontiamo tutte le curiosità... 

La quindicesima edizione del campionato europeo di calcio si gioca in Francia, che nella selezione dell’Uefa ha avuto la meglio su Turchia e Italia, le altre due candidate a ospitare la manifestazione.  Il torneo si gioca in Francia per la terza volta, dopo le edizioni del 1960 e 1984. Dal 10 giugno al 10 luglio sono in programma 50 partite, prima della finale allo Stade de France di Parigi. 

Pensa che emozione, se quella sera in campo ci sarà l’Italia!

I giocatori impegnati sono 552, e molti di loro giocano per la prima volta in un torneo così importante. 

 

Il cammino verso la finale

 

Nell'edizione 2016 l'Uefa ha introdotto un'importante novità: cambia il numero delle squadre partecipanti, che sono 24 e non più 16, come è stato fino al 2012. Sono divise in sei gironi da quattro, che si usa definire “all’italiana”: ogni squadra incontra le altre tre del girone, si conteggiano 3 punti per la vittoria, 1 per il pareggio e 0 per la sconfitta. Le prime due classificate di ogni girone accedono alla fase a eliminazione diretta insieme alle quattro migliori terze. 16 squadre vanno agli ottavi di finale: da qui in avanti, chi perde va a casa.

 

Sono diverse le squadre di cui l’Italia può avere paura: la Francia, che gioca davanti ai propri tifosi; la Spagna campione d’Europa, trascinata da stelle come Iniesta e Villa, ma anche l’Inghilterra, che nelle gare di qualificazione ha vinto tutte le 10 partite previste collezionando ben 30 punti. Un record!

 

Facebook

50 partite in 10 stadi in festa

 

Fin dal giorno dell’inaugurazione, il 10 giugno, le 10 città francesi in cui si giocheranno le partite (Parigi, Saint-Denis, Bordeaux, Lens, Lille, Lione, Marsiglia, Nizza, Saint-Etienne e Tolosa) si sono vestite a festa riempiendosi di tifosi, con le loro bandiere e divise colorate. Perché gli europei sono un po’ come i mondiali, cioè un’occasione per far festa insieme e visitare un nuovo Paese.  Tra i più entusiasti ci sono i tifosi ungheresi, perché la loro nazionale non si qualifica a un Europeo da ben 44 anni!

 

Facebook

 

Una mascotte sempre vicina alle squadre

 

In ogni campionato europeo c’è un pallone ufficiale e una mascotte, perché per il Paese ospitante è molto importante raccontare al mondo la propria festa di sport anche attraverso dei simboli.

 

Il pallone con cui si giocheranno tutte le partite si chiama Beau Jeu, che significa "bel gioco" ed è decorato con i colori della bandiera francese, mentre la mascotte è Super Victor, un bambino supereroe! Il mantello gli permette di volare e grazie alle sue scarpe magiche è un piccolo campione di calcio!

 

Tra i tanti primati di Euro 2016 l’Italia ne ha uno buffo, ovvero il giocatore più basso di tutti: Lorenzo Insigne è alto solo 163 centimetri! Mentre il più alto degli Europei è Costel Pantilimon, portiere della Romania, un gigante di due metri e tre centimetri.

 

Con chi guarderete le partite? Non dimenticate la bandiera tricolore!