Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Curiosità sul Chupa Chups: compie 60 anni

Curiosità sul Chupa Chups: compie 60 anni

Stampa
Curiosità sul Chupa Chups: compie 60 anni
ipa agency

Ecco tante curiosità sul Chupa Chups, il lecca lecca più diffuso in Italia che compie 60 anni.

1.Chi ha inventato il Chupa Chups.
Era il 1958 e l'imprenditore spagnolo Enric Bernat, erede di tre generazioni di pasticceri, decise di produrre una caramella che permettesse ai bambini di non sporcarsi le mani, una caramella con bastoncino. Il primo Chupa Chups però all'epoca era chiamato “Gol” a causa della sua forma sferica e della passione di Bernat per il calcio.

Chiedete ai vostri nonni.
Il 1958 era l’anno in cui “Nel blu dipinto di blu” vinceva a Sanremo, il rock ‘n roll arrivava in Italia con i dischi di Elvis Presley, un sottomarino raggiungeva per la prima volta il Polo Nord e nasceva il microchip, che avrebbe poi portato alla creazione di pc, smartphone o carte di credito.

2. Da sempre sul bancone
Chi ha inventato il lecca leccaDall'inizio, infatti, Enric Bernat volle che i suoi lecca lecca si distinguessero dalle altre caramelle: già nei negozi dell'epoca venivano posizionati a raggera proprio sul bancone – in un espositore chiamato “cap and flag” –, per attirare l’attenzione dei bambini e convincere le mamme a comprarlo (esattamente dove lo trovate adesso).

3. Il motto e l'auto
Ironia, colore e semplicità, questo era il motto: i venditori infatti viaggiavano su e giù per la Spagna alla guida di SEAT 600 personalizzate con il logo Chupa Chups.

3. I numeri
Nei suoi 60 anni di vita, il ChupaChups ha avuto centinaia di migliaia di ammiratori, più o meno famosi, ha preso la cittadinanza in 103 paesi, ha prodotto più di 70.000 milioni di pezzi in oltre 130 gusti e, per fare solo un esempio, durante la settimana dell’ultimo Black Friday italiano, ha venduto tanti Chupa Chups da poterne offrire uno a ciascun abitante di Firenze.

4. Il tempo scientificamente giusto per leccare un lecca lecca
Solo 16 minuti – il periodo di tempo scientificamente calcolato per consumare un lecca lecca. Sedici minuti, per la precisione, qualora si tratti di un Chupa Chups original da 16 gr, o 20 minuti per uno max da 18 grammi, o appena 8 minuti per quello mini da 6 gr.

curiosità sui chupa chups
ADELFIA (BARI) - La telecamera riprende tre giovani che rapinano una tabaccheria, e vengono scoperti grazie a una confezione di Chupa Chups che uno dei rapinatori aveva portato con sè.
Credits: ipa agency

5. I selfie con i famosi
Dalle Spice Girl a Madonna a Britney Spears, per citare grandi della musica pop, fino a Naomi Campbell o Giorgio Armani, dell’alta moda, o ancora Ronaldo e Zidane. Sono tanti i personaggi noti ritratti mentre gustano un Chupa Chups.

6. La margherita

curiosità sul chupa chups
Salvador Dali
Credits: ipa agency

Il logo  fu inventato da Salvador Dalì, il celebre artista surrealista che negli anni ’70 disegnò per Chupa Chups la margherita, lasciandosi ispirare dall’atmosfera “figli dei fiori” che si respirava in quegli anni.

7. Una forma scientifica
La forma simile a quella del pianeta Saturno è stato dimostrato essere fin dal 1958 la più adatta ad essere tenuta in bocca a lungo.

8. Gusti particolari
Salty Lemon, Daiquiri, Pop-corn o Espresso. I gusti poi variano da Paese e Paese, a seconda degli studi sui gusti degli abitanti: come il Cajeta – detto anche “Dulce de Leche” – in Messico, il Passion Fruit in Francia, il Mirtillo in Russia, Tè Verde, Tè al Limone o Tè alla Menta in Cina e l’Uva negli Stati Uniti.

9. Gusti diversi per età e genere
Ma i gusti sono diversi anche a seconda dell'età che abbiamo e dal sesso: i ragazzi preferiscono il gusto Cola  e le ragazze scelgono invece più spesso la Fragola. I bambini dagli 8 ai 12 anni prendono più spesso il gusto la ciliegia.

curiosità sul chupa chups
Catrinel Marlon al Giffoni film festival con un bouquet particolare.
Credits: ipa agency

Il primo Watergame da record per festeggiare il compleanno
Per festeggiare i suoi 60 anni Chupa Chups organizza un raduno all’Aquafan di Riccione per sabato 21 luglio: una sfida di spruzzi d’acqua a tempo di musica, per ragazzi e ragazze insieme ai genitori e agli adulti per prendere parte al primo Watergame da record.
Dove e quando: ore 15 presso la Piscina Onde dell’Aquafan di Riccione (via Ascoli Piceno 6),
Costi: special kit e ingresso all’Aquafan. Intero 30 euro, ridotto 21 euro, pomeridiano 18 euro, bambino (fino ad 1m di altezza) gratuito.

ULTIME NEWS