Nostro Figlio

FocusJunior.it

FocusJunior.itNewsCos’è il Footgolf: metà calcio, metà golf

Cos’è il Footgolf: metà calcio, metà golf

Stampa
Cos’è il Footgolf: metà calcio, metà golf
Shutterstock

Uno spot recente ma che può piacere a tutti: soprattutto agli amanti del golf... E del calcio!

Quando si ha fantasia, si può creare qualcosa di nuovo partendo da ciò che già esiste. Ad esempio si possono creare nuovi sport mescolando quelli che conosciamo; avete mai visto i calciatori professionisti che si allenano giocando a calcio-tennis? Un campo piccolo, una rete e i giocatori che devono calciare la palla oltre la rete stessa. Di esempi di questo tipo ce ne sono diversi. Una delle invenzioni più nuove è il footgolf, uno sport che nonostante la sua giovanissima età viene già praticato in tutto il mondo, con tanto di federazioni nazionali, campionati mondiali e quant’altro.

Le regole del Footgolf

Ma cos’è il footgolf? Forse lo avrete già capito: è un misto tra il calcio e il golf. I giocatori calciano un pallone regolamentare, e a suon di calci devono arrivare a farlo cadere in una buca contrassegnata da una bandierina. L’obiettivo è quello di essere più precisi possibile, effettuando pochi calci per mettere il pallone in buca. Si tratta di uno sport individuale giocato su 9 o su 18 buche, come nel golf. Il campo usato è quello da golf, con delle buche ovviamente molto più grandi per farci entrare il pallone da calcio.

La maggior parte delle regole sono quelle del golf, così come i termini usati: green, par, putt, eccetera. Il primo tiro viene effettuato da una zona chiamata tee area, e il giocatore deve ben calibrare il calcio, la sua potenza, la traiettoria e la precisione, oltre che l’effetto del vento, anche perché il pallone, per arrivare al green, ossia l’area in cui si trova la buca, deve superare vari ostacoli: i bunkers, vale a dire delle zone sabbiose; gli alberi; i laghetti e i ruscelli d’acqua.

Si può giocare in due modalità: stroke play e match play. La prima delle due rappresenta un torneo con molti partecipanti in cui vince il giocatore che ha effettuato meno tiri per compiere il percorso da 9, 18 o più buche. La modalità match paly, invece, un giocatore o una coppia affronta un altro giocatore o coppia in un numero prestabilito di buche.

Per giocare a footgolf, si deve indossare un abbigliamento specifico. Innanzitutto le scarpe, che devono essere da calcio a 5 (o calcetto); una polo con il colletto; bermuda o gonna per le donne; calzettoni al ginocchio; berretto. Se c’è pioggia o freddo, sono permessi felpe e k-way.

Quando e dove è nato il Footgolf?

Il footgolf è nato grazie all’olandese Michael Jansen nel 2009. Egli organizzò il primo torneo di footgolf, al quale parteciparono anche alcuni grandi ex calciatori. I Paesi in cui esiste il maggior numero di giocatori al mondo sono gli Stati Uniti e l’Argentina. Ma i Paesi in cui esiste una federazione nazionale di footgolf, attualmente, sono oltre 50 e comprendono tutti e cinque i Continenti. La FIFG è l’ente internazionale di riferimento: organizza 21 tornei internazionali.

Il footgolf in Italia

In Italia il primo torneo di footgolf si è svolto nel maggio del 2013, organizzato dall’AIFG (Associazione italiana footgolf). Da quel momento l’attività è sempre andata crescendo, tanto da alcuni anni il nostro Paese organizza ben 21 tornei validi per il World Tour (il Circuito Mondiale) e uno dei 6 Major internazionali (i Major sono i tornei più importanti al mondo). Il nuovo presidente della Federazione Italiana Footgolf, eletto nel 2020, è Diego Fuser, ex calciatore della Lazio, del Parma e della Nazionale italiana. Tra i praticanti ci sono molti ex nazionali italiani di calcio, e nel 2016 il titolo italiano over 45 è stato vinto dall’ex giocatore della Lazio Paolo Di Canio.

Dove si gioca in Italia

In Italia il footgolf può essere giocato in dieci regioni: Lombardia, Toscana, Lazio, Emilia Romagna, Campania, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo e Puglia.

Attualmente, i migliori cinque giocatori italiani sono, in ordine:

  • Andrea Piscopo
  • Filippo Rossini
  • Marco Panero
  • Gianluca Bortolin
  • Fabio Mazzer.

Le squadre che si sono spartite tutti i titoli nazionali (dal 2014 al 2020) sono il Footgolf Motta e il Footgolf Treviso. Il primo Footgolf Park, parco interamente dedicato alla pratica di questo sport, è stato recentemente inaugurato a San Martino Buon Albergo, in provincia di Verona. Ha una superficie di 8 ettari, con due campi: uno da 18 buche e uno da 9.

I campionati del mondo

La prima Coppa del Mondo si è disputata a Budapest, in Ungheria, nel giugno 2012. In quell’occasione c’erano 80 giocatori di otto nazioni diverse (Italia, Ungheria, Argentina, Belgio, Grecia, Paesi Bassi, Messico e Stati Uniti). Il primo campione del mondo fu il giocatore di casa Béla Lengyel.

Quattro anni dopo, nel 2016, il Mondiale fu disputato in Argentina, con molti più giocatori e molte più nazioni rappresentate. L’Italia vi ha partecipato con ben 16 atleti. Nel Mondiale a squadre, l’Italia è stata eliminata all’ultima buca, nei quarti di finale, dall’Inghilterra; il campionato è stato vinto dagli Stati Uniti, che hanno sconfitto in finale l’Argentina. Nel Mondiale individuale, la medaglia d’oro è andata al giocatore di casa Cristian Otero.

Nel 2018, a Marrakech (Marocco) si è disputata la terza edizione del Mondiale, che ha visto laurearsi campione l’argentino Matias Perrone, mentre il Mondiale nella categoria Senior è andato all’italiano Stefano Grigolo. Nella gara a squadre maschile ha vinto la Francia, mentre nella gara individuale femminile la Coppa del Mondo è andata all’inglese Sophie Brown.

ULTIME NEWS