Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itNewsLibriConsigli di lettura: parliamo di cambiamento climatico in classe

Consigli di lettura: parliamo di cambiamento climatico in classe

Stampa
Consigli di lettura: parliamo di cambiamento climatico in classe
Shutterstock

Parlare di ambiente in classe è diventato complesso perché ragazze e ragazzi hanno sempre più domande in testa, e sempre più difficili? "Bello mondo. Clima, attivismo e futuri possibili: un libro per capire quello che gli altri non vogliono capire" è il libro che aiuta ad affrontare il tema del cambiamento climatico da un punto di vista divulgativo

Le nuove generazioni sono sicuramente più coinvolte e sensibili alle tematiche ambientali: affrontare argomenti come il riscaldamento globale, lo scioglimento dei ghiacci, i disastri naturali e le migrazioni climatiche non è soltanto di attualità, ma anche necessario per formare i giovani e dare loro gli strumenti per essere portatori del cambiamento. Il consiglio di lettura di oggi riguarda proprio un libro che aiuterà insegnanti e genitori in questo compito: Bello mondo. Clima, attivismo e futuri possibili: un libro per capire quello che gli altri non vogliono capire, scritto da Federico Taddia ed Elisa Palazzi e edito da Mondadori, è un ottimo strumento per affrontare il tema alle medie e alle superiori.

La divulgazione si fa in classe

libro cambiamento climatico

Bello mondo è già un podcast prodotto da Chora Media che dà la parola agli scienziati: lo scopo è fare divulgazione a tutto tondo per sensibilizzare al cambiamento climatico e soprattutto informare per aggirare le bufale chiarire cosa sta rischiando il Pianeta e cosa si può fare per correre ai ripari. Taddia e Palazzi, autori del podcast, hanno deciso di trasferire su carta Bello mondo, in modo da poter arrivare anche a ragazze e ragazzi, i veri protagonisti del futuro e leva motrice di ogni prossimo cambiamento.

Perché leggere Bello mondo

Crescendo, i ragazzi e le ragazze si interrogano sempre più spesso su ciò che accade intorno a loro, quindi anche sul Pianeta. Cosa succede se i ghiacciai si sciolgono? Perché piove così tanto da allagare intere città? Come mai ci sono così tanti incendi? Perché sarebbe meglio limitare il consumo di carne e l'acquisto di fast fashion? Queste domande sono legittime, ma non sempre è facile trovare risposte, soprattutto competenti e puntuali, anche se si è insegnanti. Ecco perché Bello mondo. Clima, attivismo e futuri possibili: un libro per capire quello che gli altri non vogliono capire è un ottimo strumento di divulgazione che permette di rispondere alle domande più comuni che hanno in testa ragazze e ragazzi di oggi e, perché no, far nascere qualche nuovo interrogativo.

Il futuro del nostro Pianeta è in mano ai giovani

Ormai lo sappiamo: se vogliamo salvare il Pianeta dobbiamo agire, sia a livello politico che individuale. Anche se è giusto spiegare ai ragazzi e alle ragazze che sono necessarie decisioni “dall’alto”, bisogna far comprendere loro che fare qualcosa in prima persona è altrettanto importante. Quel che non ha fatto in passato chi li ha preceduti possono (e devono) farlo adesso loro, soprattutto perché hanno molta più consapevolezza. Bello mondo è un modo per guidarli attraverso la comprensione del pericolo, senza ovviamente spaventarli, ma facendo capire loro che c’è un’urgenza e che il loro contributo è davvero fondamentale.

Solo crescendo e formando nuove coscienze potremo invertire la rotta: un libro come Bello mondo. Clima, attivismo e futuri possibili: un libro per capire quello che gli altri non vogliono capire, è utile per sensibilizzare, informare e pensare a soluzioni. Perché il mondo sta cambiando e così dobbiamo fare noi! Stare dalla parte di Bello mondo significa fare qualcosa. Non solo sapere di doverlo fare, ma capire perché. Non solo sapere cosa fare, ma capire quando. Non solo sapere intervenire, ma capire come. Significa fare qualcosa ora.

CATEGORY: 1