Nostro Figlio
FocusJunior.it > News > Come nasce una canzone dello Zecchino d’Oro?

Come nasce una canzone dello Zecchino d’Oro?

Stampa

Vuoi sapere come nasce una canzone dello Zecchino d'Oro? Quanto tempo ci mettono a sceglierla e prepararla?

Lo sapevate che che i video dello Zecchino d'Oro sono stati a lungo i video musicali più visti in assoluto tra quelli resi disponibili dagli artisti italiani? Dopotutto questo festival della canzone per ragazzi - che nel 2021 ha raggiunto la 64esima edizione - è ormai un'istituzione dell'intrattenimento (e della cultura) italiano. Ma sapete come nasce una canzone dello Zecchino d'Oro?

Solo una canzone ogni anno si aggiudica il mitico Zecchino d’oro. Ma la fatica per salire su quel podio è tanta e quasi nessuno conosce il percorso che un brano fa per entrare nella mitica compilation che raccoglie ogni anno i dodici pezzi finalisti (nel 2021 però sono stati 14).

COME NASCE UNA CANZONE DELLO ZECCHINO D'ORO?

Ecco svelato il segreto. Mentre in televisione va in onda lo Zecchino d’Oro, l’Antoniano di Bologna, l’ente che realizza questa gara canora, lancia già il bando per selezionare le canzoni che finiranno nell’edizione successiva. Sì, avete capito bene, ci vogliono 12 mesi per diventare una canzone dello Zecchino e la prima mossa da fare è comporre testi e musica di un brano per bambini ed inviarlo alla commissione tecnica dell’Antoniano tutta composta da specialisti di musica per bambini.

Gli autori hanno però circa tre mesi di tempo dal lancio del bando di selezione per inviare le loro proposte. Di solito ogni anno arrivano centinaia di proposte.

UNA GRANDE SELEZIONE

Dopo l'arrivo delle proposte, una commissione interna all’Antoniano effettua una prima scrematura di tutti questi brani, selezionandone circa 80 che finiscono al vaglio di una seconda giuria. Questa nuova selezione di solito avviene nel mese di febbraio (ovvero sette mesi di prima della gara che va in onda in televisione). Una ventina circa di persone, metà dell’Antoniano e metà provenienti da infiniti altri mondi (giornalisti musicali, produttori, cantanti famosi, mamme blogger, esponenti di associazioni a tutela dell’infanzia) ascoltano gli 80 brani più volte  e in due giorni stilano una classifica che porta ad identificare le 20 che piacciono di più.

A quel punto, quelli dell’Antoniano si chiudono in una stanza e dalle 20 semifinaliste, estraggono la magica lista delle 12 che entreranno in gara. Gli autori, quel giorno fremono e languono, in attesa di ricevere la mitica telefonata da Bologna, che annuncia “Tu sei dentro”. Purtroppo a quasi tutti quella telefonata non arriva, perché sono davvero tantissimi quelli che ci provano e come si suol dire…. “solo uno su 100 ce la fa”.

UNA CANZONE….. TANTI MONDI

E per chi ce la fa, la gioia è davvero tanto. Perché da quel momento in poi la sua canzone passa nelle mani di musicisti, arrangiatori, discografici fino ad essere trasformata nel magico pezzo che un bimbo canterà in tv davanti ad un pubblico internazionale (la trasmissione dello Zecchino infatti avviene in Eurovisione). E da qualche anno, tutte le canzoni dello Zecchino hanno anche una doppia vita, perché diventano anche un cartone animato che viene inserito nella bellissima serie de “I cartoni dello zecchino”. Ce ne sono quasi 200 già realizzati.

Ascolta un classico: il caffè della Peppina prima di continuare la lettura

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche