Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Chi era Bud Spencer, il gigante buono del cinema italiano

Chi era Bud Spencer, il gigante buono del cinema italiano

Stampa

Il suo aspetto burbero e barbuto erano ormai un'icona del cinema italiano. Parliamo di Bud Spencer, un grande personaggio (in tutti sensi) dello spettacolo nostrano.

All'anagrafe era registrato come Carlo Pedersoli, ma il mondo lo ricorderà per sempre come Bud Spencer, il gigante dal cuore d'oro del cinema italiano degli anni '70-'80.

 

Il 27 giugno questo straordinario personaggio che ha accompagnato generazioni di italiani ci ha lasciato, ma il suo ricordo continuerà ad accompagnare chi lo ha amato e chi ancora lo amerà.

Dal nuoto alla cinepresa!

Carlo Pedersoli nasce a Napoli nel 1929, ma in giovane età segue il padre che, per motivi di lavoro, si deve trasferire a Roma

Nella Capitale, il giovane Carlo, che si è fatto un bel ragazzone, entra in un club di nuoto, ma a diciott'anni anni è di nuovo costretto a seguire il padre in Brasile, dove lavorerà nel consolato italiano.

 

Carlo il giramondo però non si dimentica né del nuoto, né dell'Italia e alla fine degli anni '40 ritorna nel Paese natio e si dedica allo sport, diventando il primo nuotatore italiano a percorre i 100 metri stile libero in meno di un minuto (59 secondi e 5 decimi).

 

Il fisico possente di Carlo viene notato dal fiorente cinema di quegli anni e inizia a recitare piccoli parti in produzioni italiane e straniere.

 

Nel 1967  gli viene offerto il primo ruolo rilevante in "Dio perdona... io no!", anche se nonostante fosse un Western,  Carlo non da andare a cavallo! Sul set conosce Mario Girotti, che diverrà l'inseparabile partner per molti film a venire.

 

Per la locandina del film, ai due attori viene consigliato di trovarsi dei nomi d'arte, per dare un'aria più internazionale alla pellicole: ecco dunque che nascono Bud Spencer (Carlo Pedersoli) e Terence Hill (Mario Girotti)

Da quell'anno Bud Spencer (nome che unisce la sua birra preferita, la Budweiser, con il nome dell'attore Spencer Tracy, idolo di Carlo) e Terence Hill cominciano un ciclo di western (il più famoso? Lo chiamavano Trinità! ) e polizieschi in cui il marchio di fabbrica sono le epiche scazzottate con cui mettono al tappeto centinaia di avversari!

Botte da orbi, ma sempre col sorriso!

Nonostante tutto, il film dei due non sono mai violenti, ma anzi tracciano uno stile particolare e giocoso che piace e grandi e piccini.

 

Come protagonista "singolo", il buon Bud Spencer è ricordato soprattutto nel ruolo di Piedone, lo sbirro, che alterna momenti di tenerezza a colossali schiaffoni a destra e a manca.

 

Ammirato e ben voluto in tutto il mondo (particolarmente amato in Spagna), Bud Spencer ha anche ricevuto nel 2010 un premio David di Donatello alla carriera cinematografica, riconoscimento che corona una lunga e fortunata carriera.

 

GUARDA UNA DELLE SUE "RISSE" PIÙ FAMOSE

ULTIME NEWS