Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itNewsNews e curiositàChi è Luca Nardi, il tennista italiano che ha battuto Djokovic

Chi è Luca Nardi, il tennista italiano che ha battuto Djokovic

Stampa
Chi è Luca Nardi, il tennista italiano che ha battuto Djokovic
Getty Images

Chi è il tennista Luca Nardi che ha sconfitto Novak Djokovic all'Indian Wells? Scopri tutto sull'altro nascente del tennis italiano e mondiale!

Negli ultimi tempi si fa un gran parlare di tennis, e anche chi non l’ha mai seguito inizia a fare il tifo: era da un bel po’ che non si vedevano dei nomi italiani tra i più grandi in assoluto! E dopo il successo di Jannik Sinner, arrivato in terza posizione nel ranking ATP, adesso è il momento di Luca Nardi! Scopriamo insieme chi è il giovane tennista che ha battuto Novak Djokovic.

Un campione classe 2003

Ebbene sì, Luca Nardi è uno “03”! Il giovane tennista non ha ancora compiuto ventun anni eppure è già lanciato tra i più forti. Nato a Pesaro, è cresciuto con la foto di Djokovic appesa in camera, a 14 anni ha vinto “Les Petits As” di Tarbes e a 15 anni ha fatto il suo esordio tra i professionisti raggiungendo i quarti al torneo Future di Sassuolo. Questo gli ha permesso di entrare a far parte della classifica mondiale, risultando così il più giovane italiano di sempre a farne parte!

Luca ha iniziato a giocare a tennis a 7 anni, proprio a Pesaro, con suo fratello Niccolò, più grande di lui di 7 anni. Suo papà Dario è un notaio e un grande tifoso del Napoli, squadra del cuore anche di Luca. L’altro grande amore del giovane tennista è proprio la sua famiglia, e ad accompagnarlo a ogni allenamento c’è sempre stata la sua mamma Raffaella, che a quanto pare prepara una pasta al forno da urlo. Luca ama anche il sushi e gli piace giocare a padel.

Il suo campione? Ovviamente Novak Djokovic!

Una carriera lanciata

Luca Nardi è partito col piede giusto: ha già collezionato cinque titoli challenger su sette finali disputati e tre titoli Itf su quattro finali disputate. Grazie alla vittoria su Djokovic, Nardi è entrato a far parte della top 100 Atp, cioè la classifica mondiale dei migliori tennisti guidata – nonostante la sconfitta – proprio da Djokovic.

E pensare che, se non fosse diventato un tennista professionista, probabilmente avrebbe fatto il fisioterapista! Ma nei momenti più bui, l’amicizia e il sostegno di Sinner sono stati fondamentali per non rinunciare al suo sogno.

La vittoria di Nardi su Djokovic

Durante una partita dei sedicesimi del BNP Parisbas Open all’Indian Wells (negli Stati Uniti), giocata il 12 marzo 2024, il nostro ventenne Luca Nardi ha incontrato proprio il suo mito, Novak Djokovic. In due ore e ventidue minuti, l’italiano ha battuto in tre set il campione del mondo con il risultato di 6-4 3-6 6-3. Era dal 2008 che Djokovic non perdeva contro un giocatore che non fa parte della top 100.

In un’intervista rilasciata al quotidiano La Stampa, Nardi racconta: “Fin da quando avevo 10 anni ho la foto di Djokovic in camera, la guardo ogni volta che vado a dormire, per me è come un dio. Non avrei mai immaginato di poterlo battere, e fino a qualche giorno fa non pensavo neppure di poterlo incontrare”. Luca, infatti, è rientrato nel torneo solo grazie al ripescaggio, dato che era stato eliminato alle qualificazioni.

Ora Luca - soprannominato Giotto per la sua precisione - dovrà incontrare, il 13 marzo 2024, lo statunitense Tommy Paul, numero 17 al mondo durante gli ottavi del torneo.

E noi faremo il tifo per lui, forza Luca!

CATEGORY: 1