Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itScienzaSpazioChang’e-6 è atterrata sul lato nascosto della Luna

Chang’e-6 è atterrata sul lato nascosto della Luna

Stampa
Chang’e-6 è atterrata sul lato nascosto della Luna
www.cnsa.gov.cn

La sonda lunare cinese Chang'e-6, domenica 2 giugno, è atterrata con successo sul lato nascosto della Luna per raccogliere dei campioni lunari. È la prima impresa di questo tipo nella storia

La China National Space Administration (CNSA) ha annunciato che Chang'e-6, lanciata in orbita il 3 maggio scorso, ha completato l'atterraggio domenica 2 giugno. Questo evento rappresenta un momento storico per l'esplorazione spaziale: Chang'e-6 raccoglierà campioni di terreno lunare per la prima volta nella storia.

Una manovra perfetta

La sonda, supportata dal satellite relè Queqiao-2, ha eseguito con successo l'atterraggio nella zona prestabilita alle 6:23 ora di Pechino (00:23 ora italiana) nel cratere del bacino del Polo Sud-Aitken (SPA). La combinazione lander (modulo di atterraggio) - ascender (modulo di risalita) della sonda Chang'e-6 ha operato perfettamente.

Ora che Chang'e-6 è atterrata, inizierà a raccogliere campioni di suolo e rocce lunari e condurrà ulteriori esperimenti nell'area di atterraggio. La sonda utilizzerà due metodi di raccolta: un trapano per prelevare campioni sotto la superficie e un braccio robotico per raccogliere campioni dalla superficie. Successivamente, tenterà un lancio senza precedenti dal lato nascosto della Luna per riportare i campioni sulla Terra.

Che cosa c'è nel Iato nascosto della Luna

Gli scienziati ritengono che il lato nascosto della Luna, chiamato così perché è invisibile dalla Terra, sia molto promettente per la ricerca. Questo lato ha crateri meno coperti da antiche colate laviche rispetto al lato visibile. Il materiale raccolto potrebbe fornire nuove informazioni sulla formazione della Luna.

Le ambizioni spaziali della Cina

I piani per il "sogno spaziale" della Cina sono stati promossi dal presidente Xi Jinping. Negli ultimi dieci anni, Pechino ha investito ingenti risorse nel programma spaziale, puntando su una serie di missioni ambiziose per colmare il divario con le due potenze spaziali tradizionali: Stati Uniti e Russia.

La Cina ha ottenuto numerosi successi, tra cui la costruzione della stazione spaziale Tiangong e l'atterraggio di rover su Marte e sulla Luna.

Tuttavia, Washington ha espresso preoccupazioni sul programma spaziale cinese, sostenendo che potrebbe essere utilizzato per scopi militari e per stabilire un dominio nello spazio.

La Cina mira a inviare una missione con equipaggio sulla Luna entro il 2030 e prevede di costruire una base sulla superficie lunare. Anche gli Stati Uniti pianificano di riportare astronauti sulla Luna entro il 2026 con la missione Artemis 3.

CATEGORY: 1