Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Carne di pollo… senza pollo! Il futuro del cibo è il cibo sintetico?

Carne di pollo… senza pollo! Il futuro del cibo è il cibo sintetico?

Stampa
Carne di pollo… senza pollo! Il futuro del cibo è il cibo sintetico?
Twitter/Memphis Meat

Una società californiana ha realizzato una carne sintetica utilizzando le cellule staminali. Tra implicazioni etiche e criteri economici, cosa metteremo nel piatto tra cinque anni?

"Noi amiamo la carne, ma non ci piacciono i risvolti negativi come la distruzione ambientale, la sofferenza degli animali e i rischi per la salute".

 

Questa è la frase che introduce l'attività di Memphis Meat, la società (startup) americana che è riuscita a riprodurre in laboratorio un prodotto uguale in tutto e per tutto alla carne animale.

Perché creare carne "non-carne"?

La carne, per quanto buona che sia, non può essere mangiata tutti i giorni ed inoltre ha un impatto ambientale ed economico piuttosto alto (gli animali allevati, ad esempio, devono mangiare molta erba).

 

Ecco quindi che una carne sintetica potrebbe restituire lo stesso piacere del mangiarsi un bell'hamburger senza però le controindicazioni del consueto alimento di origine animale.

Pixabay
Come hanno sintetizzato la carne?

Gli scienziati partecipanti al progetto hanno prelevato le cellule staminali (cellule che producono altre cellule) dal muscolo degli animali e le ha utilizzate per ricreare un numero di filamenti sufficiente che, tutti insiemi, formassero un pezzo di carne o una polpetta da servire nel piatto.

Pixabay

Con questa procedura quindi, la Memphis Meat è riuscita a creare carne di pollo o anatra che, se cucinate (fritte, bollite, scottate: non fa differenza), possono sostituire i tradizionali piatti a base di questi pennuti.

 

Il laboratorio sostituirà la cucina?

Nonostante il giustificato entusiasmo dell'azienda autrice dell'esperimento, in molti si interrogano sul reale sapore di questi nuovi cibi sintetici: certo, aiutano l'ambiente e possono costare meno, ma saranno egualmente buoni?

La scienza si sta muovendo anche in questa direzione, ma gli ostacoli per la pseudo-carne non sono pochi. 

 

La diffusione di tali alimenti infatti, metterebbe in crisi un intero settore (allevamenti, industrie alimentari ecc...) e, come se non bastasse, mancano delle regole chiare che possano gestire questi nuovi prodotti.

 

La strada insomma è in salita, ma il futuro è sempre più vicino!

 

FONTE: Memphis Meat, Wall Street Journal

ULTIME NEWS
Natale: 10 libri indimenticabili
Condividi
Come si fa a diventare agente segreto
Condividi
Chi sono le spie nella realtà
Condividi