Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Capodanno: il nuovo anno inizierà con un secondo di ritardo!

Capodanno: il nuovo anno inizierà con un secondo di ritardo!

Stampa
Capodanno: il nuovo anno inizierà con un secondo di ritardo!
pixabay

Il 2016 è stato uno degli anni più lunghi della storia perché bisestile e perché allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre si dovrà aggiungere un secondo.

L'ultimo minuto del 2016 anziché durare 60 secondi durerà 61 secondi; infatti tra il 31 dicembre 2016 e il primo gennaio 2017 tutti gli orologi del mondo dovranno far scoccare un secondo “virtuale” per poter risincronizzare gli orologi con il movimento, irregolare, di rotazione della Terra. Lo ha deciso lo IERS, International Earth Rotation and Reference Systems Service  (Servizio internazionale sulla rotazione della Terra) di Parigi, stabilendo appunto che il prossimo 31 dicembre, prima di dare il benvenuto al 2017, le lancette degli orologi di tutto il mondo dovranno scoccare le 23:59':60'' anziché le 23 : 59' : 59''.

 

Perché si deve fare?

Il secondo aggiunto, detto intercalare, è stato deciso nel luglio scorso dal Servizio Internazionale Rotazione della Terra e Sistemi di Riferimento, per mettere d’accordo il tempo scandito in modo approssimativo dalla rotazione terrestre, con il tempo precisissimo segnato dagli orologi atomici che per accumulare un solo secondo di ritardo impiegano milioni di anni.

 

Non è la prima volta

Per convenzione il giorno, cioè il tempo impiegato dalla Terra a completare un giro su se stessa, dura 86.400 secondi esatti ma, in realtà, ogni 18 mesi circa si accumula un secondo di ritardo. Il disaccordo tra il tempo della rotazione terrestre, detto astronomico, e il tempo atomico viene quindi periodicamente corretto,  ricorrendo al secondo intercalarein inglese leap second, un aggiustamento manuale degli orologi atomici mondiali utilizzato dagli scienziati per mantenere il nostro sistema di misurazione del tempo perfettamente sincronizzato con la rotazione terrestre. Queste variazioni nel tempo di rotazione vengono monitorate dagli esperti dello Iers che fanno le loro valutazioni osservando e studiando la luce proveniente da galassie lontanissime poste a miliardi di anni luce da noi, quindi se la Terra ruota su se stessa più veloce o più lenta di 0,9 secondi, allora si ricorre al secondo intercalare.  

 

In 10 anni il giorno è diventato più lungo di... 

Questo “stratagemma” è  stato introdotto per la prima volta il 30 giugno 1972 (il primo luglio per l'Italia): da allora sono stati aggiunti 26 secondi intercalari, l'ultimo dei quali il 30 giugno 2015. Pensate che dal 2006 al 2016 il giorno astronomico è diventato più lungo di 0,011 secondi.

 

ULTIME NEWS