Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Mondiali di calcio: come funziona il campionato

Mondiali di calcio: come funziona il campionato

Stampa
Mondiali di calcio: come funziona il campionato
Facebook

È il torneo sportivo più famoso del mondo e mette in palio la coppa più ambita per un calciatore. Quante cose sai sui Mondiali di calcio? Ti raccontiamo come funziona il torneo e anche qualche curiosità...

Il campionato del mondo di calcio è il più importante torneo calcistico per le squadre nazionali, ma possiamo dire che è anche il più importante torneo sportivo al mondo. 

Si gioca ogni quattro anni e la prima edizione risale al 1930: fu un avvocato francese con la passione per il calcio, Jules Rimet, a ideare il torneo, e infatti fino al 1970 la coppa del mondo ha portato il suo nome. La Francia è stata molto importante per la storia del calcio: la Fifa infatti è stata fondata a Parigi, ed è dalla mente di due uomini francesi che sono nati sia i mondiali sia i campionati europei

 

34 squadre per un titolo 

Il Mondiale si gioca ogni volta in uno Stato diverso, ed è la Fifa, con un congresso, a decidere chi lo ospiterà. Il Mondiale è un evento planetario che porta visibilità e fama alla nazione che lo ospita: tutti lo vogliono a casa propria, e infatti per questa cosa si litiga spesso!  

 

Al torneo partecipano 34 squadre, la squadra della nazione ospitante è qualificata di diritto, mentre le altre 33 accedono alla fase finale dopo una fase eliminatoria che dura 2 anni. Ad ogni confederazione, una per ogni continente (Africa, Asia, Centro-Nord America e Caraibi, Sud America, Oceania, Europa), vengono assegnati un numero di posti per la fase finale, ricordandosi che anche chi è meno bravo degli altri ha diritto a partecipare. Nel 2014, agli ultimi Mondiali in Brasile, squadre come il Ghana o la Costa Rica hanno dovuto faticare moltissimo per fare parte delle finaliste!

 

 

Il cammino verso la coppa

Nella fase finale le squadre vengono suddivise in otto gironi di quattro squadre ciascuno. In ognuno di questi le prime due classificate si contenderanno il trofeo nella fase a eliminazione diretta: qui non si può sbagliare, perché se i 90 minuti dei tempi regolamentari finiscono in pareggio, si va ai due tempi supplementari. Se anche questi finiscono in parità, il vincitore si decide con i calci di rigore. Ogni squadra ha cinque rigori a disposizione per superare il turno. 

 

I rigori sono crudeli ed emozionanti, perché si può vincere o perdere in un attimo! L’Italia si è trovata tre volte in questa situazione, proprio nella finale! Nel 1970 e 1994 abbiamo perso, mentre nel 2006 abbiamo vinto. 

 

Facebook

 

Una coppa tutta d'oro

La Coppa del mondo Fifa è in oro massiccio e pesa sei chili, e viene consegnata alla squadra vincitrice solo per la cerimonia dopo la finale. Lo sapevi che l’ha ideata e progettata uno scultore italiano? Si chiama Silvio Gazzaniga e vive e lavora a Milano.

Alla squadra vincente viene consegnata una copia della coppa, che rispetto all’originale è in ottone placcato d'oro e pesa circa la metà dell’originale (2,8 chili). 

La squadra più titolata è il Brasile, che è stato campione del mondo per ben cinque volte. Seguono, con quattro vittorie, Italia e Germania, e poi Argentina e Uruguay con due.

 

Sai chi ha segnato più gol ai Mondiali?

 

È un giocatore ancora in attività, il tedesco Miroslav Klose, andato a segno 16 volte in tre edizioni del torneo.

Ogni mondiale è sempre accompagnato da una mascotte, che accende la curiosità dei più piccoli. In Brasile era Fuleco, un armadillo giallo e furbetto, mentre il pupazzetto di Italia '90 si chiamava Ciao.  

 

Il Mondiale del 2018 si giocherà in Russia. Ti stai preparando?