Nostro Figlio
FocusJunior.it > News > Blanco: 5 bellissime curiosità che (forse) non sai

Blanco: 5 bellissime curiosità che (forse) non sai

Stampa
Blanco: 5 bellissime curiosità che (forse) non sai
Getty Images

Un vero trionfo per Blanco il giovane artista che a soli 19 anni ha conquistato 33 dischi di platino e totalizzato oltre 170 milioni di stream sulle piattaforme digitali e 110 milioni di view su YouTube

Che forza Blanquito! Il vincitore di Sanremo e star dell'Eurovision 2022 è ormai una stella del panorama musicale italiano. I fan impazziscono ai suoi concerti e le sue canzoni sono sempre tra i trend più popolari di TikTok. Ma siamo sicuri di sapere tutto su Blanco?

Chi è?

Blanco, nome d’arte di Riccardo Fabbriconi, è nato il 10 febbraio 2003 a Calvagese della Riviera in provincia di Brescia e, in poco più di 2 anni ha scalato le classifiche con brani meravigliosi come “Blu Celeste”, “La canzone nostra”, “Mi fai impazzire”, “Notti in bianco”. Con “Brividi”, Blanco ha trionfato al Festival di Sanremo 2022 insieme a Mahmood e il 18 aprile, il giorno del Lunedì dell’Angelo, ha cantato davanti a Papa Francesco e a oltre 60mila giovani radunati in Piazza San Pietro.

Ecco 5 curiosità che (forse) non sai su Blanco:

1- Blanco e la passione per la musica

Blanco da bambino ha preso lezioni di tromba e alle medie ha creato un gruppo musicale, ma ha iniziato a scrivere canzoni per caso, a 14 anni, per conquistare una ragazza. Poi ha capito che scrivere era un modo per esprimere le emozioni e attraverso la scrittura Blanco ha trovato il modo di raccontare se stesso.

2- La scuola

Lo studio non è mai stato il suo forte, infatti non ha ancora preso il diploma e ha deciso di abbandonare la scuola. Frequentava l’I.I.S.S. "Luigi Bazoli – Marco Polo" a Desenzano del Garda, ma nel 2020 è stato bocciato e ha preferito dedicarsi alla carriera di cantante. Per pagarsi le lezioni di musica e lo studio di registrazione, a Milano, ha cominciato a lavorare in una pizzeria.

3- Qual è l’origine del nome d’arte?

Un suo ex collega pizzaiolo in un’intervista ha rivelato che l’artista ha deciso di scegliere questo nome per via della sua intolleranza al lattosio: “blanco” è il termine che nella lingua spagnola indica il colore bianco, quello del latte appunto.

4- Un promettente calciatore

Tifosissimo della Roma come il papà, fino a un paio di anni fa Riccardo era un promettente difensore e capitano degli allievi della Vighenzi Calcio, la squadra di Padenghe del Garda dove era soprannominato “il fabbro”dal momento che entrava sugli avversari sempre con tackle duri. Nel 2019 ha lasciato il calcio per dedicarsi solo alla musica.

5- Blanco, i suoi generi musicali e i suoi artisti preferiti

I suoi gusti si avvicinano di più al punk che al rap, ma ama tutti i generi musicali. Adora artisti come Adriano Celentano - con il quale desidera fare un disco -  Gino Paoli, Lucio Dalla, Domenico Modugno e i Queen, artisti che ha ascoltato fin da piccolo assieme a suo papà. Tra gli artisti più "moderni" ci sono i Yungblud, Machine Gun Kelly, Stromae, iBlink-182, i Mötley Crue e i Greenday.